Victor, che rimonta! 2-2 al King Power Stadium

I ragazzi di Spalletti rimontano da 2-0 a 2-2 in terra inglese. Osimhen trascina i suoi con una doppietta e per poco non arriva la vittoria. Il Leicester gioca molto di contropiede. Per le foxes segnano Ayoze Pérez e Barnes.

Buona la prima (o quasi). Il Napoli rimonta il 2-0 del Leicester con la doppietta di un Osimhen davvero ispirato. Gli uomini di Spalletti giocano meglio, ma subiscono il gol di Ayoze Pérez nel primo tempo e Barnes nel secondo. Daka si vede annullare un gol dal var. Una partita spettacolare per i tifosi neutrali, che lascia addirittura l’amaro in bocca per il Napoli che sembrava vicino alla vittoria.

LA PARTITA

La prima giornata dei gironi di Europa League può essere già decisiva per Napoli e Leicester City, favorite per la vittoria del gruppo C. Spalletti viene da un inizio di campionato perfetto, Rodgers invece cerca il riscatto dopo la sconfitta di misura con il Manchester City. Esclusi gli infortunati Mario Rui e Meret, sono tutti a disposizione di entrambi i tecnici, anche grazie alle deroghe della UEFA.

Il primo squillo è del Napoli con Osimhen che riesce a smarcarsi e tira a limite dell’area. Schmeichel para in due tempi un tiro centrale, ma comunque forte. Poco dopo, con una palla vagante Ayoze Pérez serve in scivolata Barnes. Ospina riesce a deviare in angolo. Gli inglesi sbloccano la gara al nono minuto con il 17 che riceve dalla sinistra il cross di Barnes e spinge in rete. Ospina non può nulla. Dopo 20 minuti uno scontro tra Anguissa e Ndidi favorisce Osimhen che dribbla un difensore, avanza in area, ma sbaglia il tiro. Al 35’ Ospina sbaglia un passaggio rischiando di fare un pasticcio. Insigne e Koulibaly chiudono tutto e il capitano favorisce il contropiede. Subito dopo l’opportunità più limpida sprecata dal Napoli: Osimhen arriva sul fondo e appoggia per Zielinski a cui non riesce la diagonale, Castagne devia e Schmeichel evita il pareggio. Ancora Napoli con Insigne prima e Osimhen poi che non riescono a centrare la porta.  Al 45’ doppia palla gol per gli azzurri: prima Malcuit crossa per Lozano che colpisce di testa, poi Fabián dal limite dell’area. Entrambi deviati dal numero 1 delle foxes. La prima frazione si conclude 1-0 per il Leicester.

Il secondo tempo vede un Napoli sempre più aggressivo. IL Leicester approfitta di un contropiede al 59’ e raddoppia con Daka, ma poi il Var annulla tutto per fuorigioco. Le foxes si rifanno con un altro contropiede che viene finalizzato da Barnes che beffa Malcuit e trafigge Ospina, 2-0 per i padroni di casa al 64’.  Ci riprova di nuovo dal limite il 7 inglese, ma il suo tiro viene deviato e diventa comodo per Ospina. Al 69’ il Napoli accorcia le distanze con una bella azione nello stretto: Insigne serve Elmas che alza un campanile per Osimhen; il nigeriano con uno scavetto supera Schmeichel e la mette in rete. I neoentrati Politano ed Ounas seminano il panico. L’ex Inter ruba palla e lancia l’algerino in campo aperto. Solo il fallo dal limite lo frena. Il Napoli le prova tutte con Osimhen che apre spazi, fa salire la squadra e favorisce le falcate di Ounas e Politano. Al 87’ Politano avanza sulla fascia e crossa al centro per Osimhen che impatta di testa e segna il 2-2. Il Napoli continua a spingere nel recupero, non soddisfatto della rimonta. Sono 5 i minuti assegnati dall’arbitro. Gli azzurri ci provano con il colpo di testa di Rrahmani che finisce alto. Il Leicester resta anche in 10 per il doppio giallo di Ndidi. Finisce così, con la rimonta azzurra.

IL COMMENTO

Il cammino europeo del Napoli inizia con una grande rimonta al King Power Stadium. È una partita che lascia un po’ di dispiacere perché la sensazione era quella di poterla vincere. Uno straripante Osimhen e i cambi di Spalletti permettono il recupero azzurro. Il nigeriano attacca la profondità e fa salire la squadra. È dappertutto! L’ingresso di Ounas e Politano e il passaggio dal 4-3-3 al 4-4-2  favorisce ancora di più gli azzurri che potevano veramente vincere la partita. Un peccato, ma un buon inizio pareggiare in terra inglese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top