Termina a reti bianche il derby tra Juve Stabia e Avellino

Tante occasioni sciupate e un rosso nel finale.

Finisce 0-0 al Romeo Menti di Castellammare di Stabia il match tra gli stabiesi e gli irpini. Entrambe le squadre hanno avuto diverse occasioni per sbloccare il match, non riuscendo a portare a casa il bottino dei tre punti.

COME SI SCHIERA LA JUVE STABIA
Novellino si affida al 4-2-3-1 con Sarri in porta; Donati, Tonucci, Caldore e Rizzo a comporre la linea di difesa. In mediana Guido Davì e Nicolas Schiavi. In avanti Bentivegna, Panico e Stoppa a supportare Umberto Eusepi unica punta.

COME SI SCHIERA L'AVELLINO
Braglia sceglie il 4-3-2-1 con Francesco Forte tra i pali; Dossena e Silvestri i centrali di difesa con Tito e Ciancio esterni bassi. In mediana spazio a Salvatore Aloi con D'Angelo e Carriero sulle mezze ali. Davanti Di Gaudio e Kanoute alle spalle di Maniero.

LA CRONACA DEL MATCH
Il primo brivido arriva al secondo minuto di gioco, quando il direttore di gara annulla il gol del vantaggio per l'Avellino per un tocco di mano di Maniero. Buon inizio dei lupi che al 6' sciupano un'occasione con Kanoute, che, servito da Di Gaudio, calcia di esterno destro senza inquadrare lo specchio della porta. Ci sarà un altro gol annullatto per i biancoverdi: su una punizione di Aloi, Dossena spinge un giocatore stabiese facendolo scontrare con Sarri. Da qui nasce il gol che sarà annullato a Maniero. Ancora un'altra grande occasione per gli irpini con Aloi che di sinistro sorvola di un soffio la traversa. Al 27' Sarri con un doppio miracolo salva gli stabiesi, prima su Maniero e poi sul tiro rasoterra di Silvestri. In netta difficoltà la Juve Stabia, graziata ancora una volta dalla squadra di Piero Braglia. Provano a reagire al 39' i gialloblu con Bentivegna, che sciupa però una buona occasione servendo male Della Pietra. Due chance importanti per le vespe nel secondo tempo, prima al 56' ancora con Della Pietra e poi al 65' con Panico, che colpisce tutto solo di testa senza inquadrare però la porta difesa da Francesco Forte. L'ultima buona occasione per sbloccare il match arriva al 74' ed è per l'Avellino: cross di Ciancio dalla destra, tira di prima D'Angelo che a tre metri dalla porta la spedisce fuori. Pochi minuti più tardi arriva il secondo giallo per Aloi che, a causa di un errore di Ciancio in fase di impostazione, è costretto a commettere fallo su Schiavi.

Decisamente molte le occasioni sprecate sia da una parte che dall'altra. Secondo pareggio di fila per Juve Stabia e Avellino che non riescono di fatto a portare i primi tre punti della nuova stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top