Spalletti, post Napoli-Leicester: "Partita di livello contro un cliente scomodo"

Il Napoli vince una partita difficile e stacca il biglietto per la fase successiva d'Europa League. Queste le parole di Spalletti in conferenza stampa.

Al Maradona ha la meglio il Napoli di Spalletti: Ounas e due volte Elmas destinano il Leicester alla sconfitta e al passaggio in Conference League. Alla vigilia della partita non tutti avrebbero scommesso sulla vittoria degli azzurri per gli innumerevoli infortunati e indisponibili, ma alla fine l'undici titolare di Spalletti ha saputo dimostrare un ottimo calcio.

Queste le parole di Spalletti in conferenza stampa postpartita:

 

È una prima tappa molto significativa. Darebbe una valutazione della partita e di quell'abbraccio finale?

La valutazione è che abbiamo fatto una partita di livello, contro un avversario che è cliente scomodo con cui giocarsi il dentro fuori: sono forti e si sono presentati al completo. Quello che mi fa piacere è che tutti dicono che il Napoli molla nelle difficoltà, ma con prestazioni come stasera la squadra ha dimostrato che non è vero: dopo essere stati recuperati da una situazione di vantaggio assoluto, abbiamo saputo anche nelle avversità conquistare un nuovo vantaggio. E questo è un atteggiamento che i giocatori assumono ogni giorno. Poi, alla fine avevo promesso ad Elmas che, se avesse segnato nel secondo tempo, mi sarei sdraiato lì a terra e poi l'ho fatto.

 

Alle difficoltà di cui parlava, si aggiunge l'infortunio di Lozano. Come sta?

Bisogna aspettare il medico. Purtroppo nel calcio succede spesso. Il momento è questo qui e perdere Lozano sarebbe gravissimo, viste le difficoltà. Politano dovrebbe recuperare, anche se prima della partita ha accusato un malore e non ho potuto convocarlo.

 

Lei ha già parlato dell'importanza di chi gioca meno, è questa la parte più importante del lavoro che state facendo?

Non so se è la più importante, ma sicuramente è una parte indispensabile per fare un campionato di livello, perchè bisogna giocare spesso e quando non hai una squadra solida difficilmente ne vieni fuori. Anche se avessi perso o pareggiato, alla fine avrei detto che la squadra avrebbe avuto comunque le qualità per poter passare il turno. 

 

L'Empoli è in un gran momento di salute.

Noi dobbiamo poter esprimere un calcio pari alla nostra qualità in generale, perchè altrimenti non riusciremo mai a trovare un cliente facile, che ci fa vincere le partite, se noi non ci mettiamo le nostre qualità. All'Empoli vanno i miei complimenti per come sta gestendo il campionato: c'è bisogno di un gran presidente e di un allenatore molto capace, come Andreazzoli, per ottenere questi risultati.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top