Serie A: Il Napoli scivola al 3 posto, c anche lAtalanta per la vetta

I bergamaschi espugnano il Maradona. LInter batte senza alcun problema la Roma e il Milan si prende il primo posto. Sono 4 squadre a contendersi il titolo di Campione dinverno. Intanto, la Juve vola al quinto posto, troppo distante per dire la sua

La lotta per il titolo di Campione d’inverno si fa sempre più avvincente. La sfida al vertice vede 4 squadre ammucchiate in 4 punti: Milan, Inter, Napoli e Atalanta. I bergamaschi espugnano il Maradona con il punteggio di 2-3 e gli azzurri perdono la testa della classifica. Non basta gettare il cuore oltre l’ostacolo con il pareggio di Zielinski e il raddoppio di Mertens, le 5 assenze pesano come un macigno. Il possesso palla fa il solletico all’Atalanta. La Dea sblocca prima con Malinovskiy, poi trova il 2-2 con Demiral e infine Freuler firma la vittoria. È stata una partita bellissima, difficile scegliere il gol più bello dei 5.

I nerazzurri di Milano superano il Napoli con una grande prova all’Olimpico. L’ex Mourinho viene annichilito con le reti di Calhanoglu, Dzeko (gol dell’ex) e Dumfries. Per il Milan è un gioco da ragazzi prendersi la vetta: a San Siro arriva la Salernitana e bastano 5 minuti per andare in vantaggio con Kessié. Saelemaekers raddoppia con un gol bellissimo a botta sicura.

Juve e Fiorentina condividono il quinto posto. I bianconeri spazzano via il Genoa con le reti di Cuadrado e Dybala. Spettacolare la rete del colombiano che segna direttamente da calcio d’angolo. I liguri non fanno nemmeno un tiro in porta, sono addirittura 27 quelli della Juve.

Firenze si gode la Viola che con il 2-3 al Bologna non aveva un’annata simile dai tempi di Luca Toni e Pepito Rossi.

La Lazio torna alla vittoria con l’1-3 sulla Sampdoria. Partita facile al Marassi per i ragazzi di Sarri. Segnano Milinkovic-Savic, Immobile (doppietta) e Gabbiadini. Sono 13 i gol in questo campionato per il napoletano, grazie ai quali condivide il primo posto della classifica marcatori con Vlahovic.

Incredibile il derby veneto. Venezia-Hellas Verona finisce 3-4. È la prima volta che i gialloblù riescono a rimontare e vincere una partita partendo da un passivo così pesante. Decide la gara una splendida rete di Simeone (che fa anche doppietta). Numeri da capogiro per il numero 99 che va in doppia cifra e si piazza alle spalle dei due capocannonieri.

Dopo aver fermato in una settimana Milan e Napoli, il Sassuolo è costretto a rimontare lo svantaggio di 2 reti contro lo Spezia: A Manaj e Gyasi risponde Raspadori con la doppietta personale. Termina 2-2 la sfida del Picco.

La sedicesima giornata di Serie A si è conclusa con i due match del Monday Night: l’Empoli batte l’Udinese 3-1 e si mette a +13 dalla zona retrocessione, clamorosamente a pochi passi dal sesto posto; Cagliari e Torino si dividono la posta con l’autorete di Carboni nel primo tempo e il gol di Joao Pedro nel secondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top