Salernitana 0-1 Napoli: gli azzurri espugnano l’Arechi

Derby di fuoco ma alla fine la spunta il Napoli di Spalletti. Decisivo il gol di Zielinski, espulsi Kastanos e Koulibaly

Game over all’Arechi di Salerno, il Napoli vince di misura il derby campano e si conferma capolista con 10 vittore ed 1 pareggio nelle prime 11 giornate di Serie A. Decisivo il gol di Zielinski al minuto 61. Espulsi Kastanos e Koulibaly.

Mister Stefano Colantuono scende in campo con il 4-3-1-2: Confermato Belec in porta; Zortea, Gyomber, Strandberg e Luca Ranieri in difesa; Kastanos e Schiavone mezz’ali di fianco a Di Tacchio in cabina di regia. Capitan Ribery alla trequarti dietro le punte Bonazzoli-Gondo.

Luciano Spalletti decide di mettere Insigne in panchina e schierare dal primo minuto Lozano, per “questioni interne da risolvere”, così definite dal tecnico toscano. Tra i pali Ospina; classica linea difensiva con Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui; mediana composta dal duo Anguissa-Fabian Ruiz; Zielinski sulla trequarti; Politano e Lozano ai fianchi di Dries Mertens prima punta.

La prima frazione di gioco termina con il punteggio di 0-0 e poche occasioni create da ambo le squadre. Il Napoli soffre la mancanza di profondità che dava Victor Osimhen, non convocato da Spalletti per infortunio. I granata cercano di annullare gli azzurri e costruire in contropiede con Ribery che spesso si trasforma in regista offensivo.

Nel secondo tempo, Spalletti inserisce Elmas e Petagna al posto di due spenti Lozano e Mertens. La musica stavolta cambia: al 61’ Petgana colpisce di testa la traversa e Zielinskisfrutta un flipper in area di rigore e la mette dentro per la rete dello 0-1.

Al 69’ Kastanos viene espulso per fallo grave su Anguissa e la Salernitana resta in 10 uomini. Vantaggio numerico per il Napoli che dura solo 8 minuti. Anche Koulibaly viene espulso per fallo da ultimo uomo su Simy e viene ristabilita, dunque, la parità numerica. Sulla stessa punizione Ribery sfiora il gol ma Di Lorenzo salva sulla linea.

Nel finale entrano anche Juan Jesus e Zanoli al posto di Politano e Zielinski per proteggere il vantaggio.

Obiettivo riuscito per il Napoli: confermato il primo posto in classifica con la prima vittoria del derby in Serie A per gli azzurri (i due unici precedenti in massima serie terminarono in pareggio). Salernitana, invece che resta a 7 punti in 11 giornate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top