Resoconto Serie A: Inter campione dinverno. Napoli ritorna al secondo posto

L'Inter batte la Slernitana e diventa campione d'inverno con un turno di anticipo. Un Napoli decimato dalle assenze vince a San Siro contro il Milan. Bene anche Roma, Lazio e Juve. Crolla l'Atalanta.

Termina anche la penultima giornata d’andata della Serie A 2021/22 e le sorprese non sono mancate. Con la vittoria del Napoli sul Milan, l’Inter si è diplomata campione di inverno con un turno d’anticipo. Il Napoli è tornato al secondo posto, a pari punti dei rossoneri mentre la Salernitana è in crisi profonda.

Il 18° turno di Serie A si apre col botto: negli anticipi di venerdì 17/12 la Lazio batte 3-1 il Genoa all’Olimpico con gol di Pedro, Acerbi e Zaccagni. Per i rossoblù arriva il “gol della bandiera” all’ 86° con Filippo Melegoni. L’Inter, in serata, espugna l’Arechi. Battuta la Salernitana a domicilio per 5 reti a 0. In gol Perisic, Dumfries, Sanchez, Lautaro e nel finale gioia anche per Gagliardini.

Sabato 18/12 sono andati in scena altri 3 match molto interessanti. L’Atalanta crolla in casa contro la Roma per 1-4: la doppietta di Abraham e le reti di Zaniolo e Smalling stendono i bergamaschi che si accontentano di un solo gol (autogol di Cristante) ed un 2-2 annullato che ha fatto molto discutere. La Juventus batte il Bologna al Dall’Ara con gol di Morata e Cuadrado: la vecchia signora ritrova i tre punti e si rilancia per un posto in Champions League. In serata il Cagliari subisce una clamorosa sconfitta per 0-4, in casa, contro l’Udinese: la doppietta di Deulofeu ed i gol di Makengo e Molina regalano la prima vittoria in campionato a Cioffi da quando è il nuovo allenatore dei friuliani.

Questa giornata si conclude con altre 5 partite giocate ieri, domenica 19/12. Nel “lunch-match” arriva un pareggio spettacolare tra Sassuolo e Fiorentina. Gli emiliani passano in doppio vantaggio con le reti di Scamacca e Frattesi, successivamente i toscani la recuperano con i gol di Vlahovic e Torreira. Alle ore 15 va in scena Spezia-Empoli terminata con il punteggio di 1-1: la decidono gli autogol di Marchizza e Nikolau. Nel pomeriggio il Torino batte l’Hellas Verona per 1-0 con il gol di Pobega scaturito da una punizione provocata da Magnani, punito con il cartellino rosso per fallo da ultimo uomo. La Samp, invece, passa subito in vantaggio con Gabbiadini ma si fa pareggiare dal Venezia a 3 minuti dal 90’ con un gol splendido di Thomas Henry. Ai titoli di coda, il Napoli batte il Milan per 0-1 con gol di Elmas e si porta di nuovo al secondo posto. Match che ha causato non pochi dibattiti per il gol annullato a Kessié nel finale che avrebbe regalato almeno 1 punto ai rossoneri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top