Napoli-Leicester, Rodgers: "sono sicuro che potremo fare una buona partita".

Le parole del tecnico dei foxies alla vigilia di Napoli Leicester.

Match complicatissimo tra Napoli e Leicester, tre punti per continuare con meno complicazioni l'esperienza in Europa League. Entrambe le squadre sono in emergenza di uomini, molti di loro infortunati.

Nel pre partita è intervenuto così il tecnico del Leicester.

"Abbiamo problemi con alcuni giocatori, ma Tielemans si è allenato, è qui ed è disponibile. In sette della nostra squadra non sono venuti qui con noi".

Quali sono i calciatori che non sono qui a Napoli?
"Lo vedrete dopo all'allenamento".

Eravate consapevoli di questa situazione o si è verificato tutto all'improvviso?
"All'improvviso. Ci sono più casi, viaggiamo all'estero e dobbiamo rispettare le regole. Domani si vedrà chi è che non è venuto con noi".

Questo è un problema anche in vista della partita di domenica prossima?
"Al momento penso solo al Napoli. Alla partita successiva, che è importante, penseremo dopo. Non abbiamo tutti i calciatori in forma, ma bisogna pensare una partita per volta".

Domani il destino è tutto nelle vostre mani: come vi sentite?
"E' una cosa buona, c'è fiducia. Potremmo vincere e finire il girone in testa, ma l'importante è non perdere. Sappiamo che di fronte abbiamo un avversario forte che sta facendo bene anche in campionato, non vediamo l'ora di giocarci questa partita. Le nostre ultime prestazioni non sono state delle migliori, ma ci sono delle cose positive. Dobbiamo pensare a migliorare e fare il massimo in campo".

Gli indisponibili riguardano tutti la stessa zona di campo?
"No, non è un solo reparto quello interessato. Ci sono alcuni calciatori le cui condizioni non sono ottimali, ma sono sicuro che potremo fare una buona partita".

Hai fiducia nei calciatori che sono qui? Pensi che possano farcela?
"Sì, abbiamo provato alcune cose. Ci sono alcuni calciatori che non si sentivano bene, potevamo aspettare 24 ore e vedere, ma abbiamo preferito non prendere rischi anche per rispetto del Paese che ci ospita, visto il momento storico che viviamo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top