Milan-Napoli, Pioli: "Non si vincono i campionati a dicembre. Domani vogliamo i tre punti"

Le parole di Pioli.

In vista del big match di domani tra Milan e Napoli il tecnico rossonero, Stefano Pioli, ha parlato in conferenza stampa. Vari sono gli argomenti trattati, dagli infortuni al passo falso del Napoli contro l'Empoli. Ecco le sue parole.

Sulla partita
"Dobbiamo fare le scelte giuste dal punto di vista tattico. Abbiamo fatto una gran prima parte di stagione, ma vorrei superare la quota 43 dello scorso anno, per cui domani sarà importante provare a vincere".

L'Inter è in fuga?
"L'Inter sta dimostrando di avere qualità come lo scorso anno, ma non si può parlare di fuga così presto. Anche noi un anno fa siamo stati primi per molto tempo. Non si vincono i campionati a dicembre".

Sulla gara col Napoli?
"Dobbiamo alzare il livello, perchè domani giochiamo con una grande squadra. Contro Liverpool e Udinese non abbiamo fatto buone prestazioni, quindi vogliamo alzare l'asticella e portare a casa i tre punti".

Su Tonali
"Sono fermamente convinto che possa migliorare ancora molto sulle letture di gioco, sia offensive che difensive. Nessun giocatore è determinante, puntiamo sul collettivo".

Sulle condizioni di Theo Hernandez
"Theo ha una sindrome influenzale. Vedremo domani se convocarlo o meno, ad oggi più no che sì".

Sugli infortuni
"Stimoliamo i giocatori ad essere sempre più attenti e precisi negli allenamenti per trovare delle soluzioni. Giocando così tanto può capitare che un giocatore perda qualche partita".

Sulle prestazioni di Brahim Diaz
"Deve ritrovare le giocate tecniche che ha nelle sue corde. Probabilmente sente un po' di pressione, ma sono ragazzi giovani. Ci sta che abbiano qualche difficoltà".

Sulla Coppa d'Africa
"Se dovesse rappresentare un rischio credo sia giusto non lasciare andare i giocatori, ma la società farà la scelta migliore".

La reazione della squadra dopo la partita di Udine
"La reazione è sempre la stessa, ovvero quella di cimentarsi nel lavoro con ancora più entusiasmo. In questi giorni ho visto cose fatte bene, tutti si sono allenati con la giusta quelità e intensità".

Sulla partita del Napoli contro l'Empoli
"Il passo falso del Napoli è solo per i risultato, non per la prestazione. Quello fra noi e il Napoli è uno scontro diretto, per cui sappiamo entrambi quanto sia importante questa sfida. Mi aspetto di trovare una squadra intensa e attenta come me lo aspetto anche dal Milan".

Scudetto, realismo o speranza?
"Il termine realismo ce lo portiamo da un paio d'anni. Abbiamo certezze e le qualità. Qualche mezzo passo falso può capitare, ma ho un gruppo intelligente che sa cosa fare per rimanere al top. Abbiamo tutti i mezzi e tutto il sostegno dei nostri tifosi per continuare a fare bene".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top