Mertens: “Sarà difficile lasciare Napoli. Scudetto? Si può sempre sognare”

Il belga è intervenuto alla presentazione del nuovo libro di De Maggio. Dichiarazioni al miele per Napoli, sottolineando sempre di più il suo fortissimo legame con la città che lo ha adottato. Sullo scudetto aggiunge: “Speriamo di poter festeggiare”

Dries Mertens è stato ospite al Tennis Club Napoli in occasione della presentazione del libro di Valter De Maggio “Napoli-I grandi calciatori raccontati da Valter De Maggio”. Un invito che non è stato altro che l’ennesima occasione per dichiarare il suo amore per Napoli e il Napoli. Mertens sorride e risponde a tutte le domande, anche quelle personali. In particolare, sorride alla richiesta di chiamare suo figlio “Ciro” e dice: “Io e mia moglie Kat non abbiamo ancora deciso”.

Non finiscono più le parole d’amore per Napoli: "Quando mi alzo la mattina, mi affaccio e vedo il mare- ha detto l’attaccante nato a Lovanio- mi chiedo ‘Come faccio a tornare in Belgio?’. Ci tornerò il più tardi possibile, spero. Napoli è una città conosciuta in tutto il mondo”.

Il sogno scudetto, soltanto sfiorato nella stagione 2017/2018, non si è mai spento. Quest’anno il Napoli è capolista a pari punti con il Milan e la parola scudetto può essere solo sussurrata. A riguardo il belga ha dichiarato: “Stiamo facendo bene, si può sempre sognare. Quest'anno abbiamo comprato qualche giocatore che ha alzato il livello. In alcune partite serve anche fortuna, speriamo di poter festeggiare"

È passato quasi un anno dalla morte di Diego Armando Maradona. Il 25 novembre resterà per sempre la data più triste per i napoletani e non solo. Dries lo ha ricordato con queste parole:È molto dura, è passato quasi un anno, noi ne parliamo sempre. Ma Diego è sempre vivo e sta con noi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top