Le pagelle di Napoli-Verona

Le pagelle degli azzurri dopo la disfatta di ieri sera.

Delusione per la qualificazione Champions clamorosamente non centrata. Negative le prestazioni della maggior parte dei giocatori azzurri.

Le pagelle del Napoli:

MERET 6: Esce bene su diversi palloni nel primo tempo. Respinge il sinistro di Dimarco ma non riesce a fare altrettanto con quello di Faraoni.

DI LORENZO 4,5: Irriconoscibile. Si fa sempre saltare da Zaccagni e Lazovic. Dopo le recenti ottime prestazioni, quella di ieri sera, è stata un enorme passo indietro.

MANOLAS 6: Sufficiente la prestazione del greco che si impone di fisico e lascia passare poco. Alcune volte distratto. Resta comunque uno dei migliori in campo.

RRAHMANI 6: Prima il rigore a Firenze e poi il gol dell’1-0. Stava per chiudere in bellezza la sua prima stagione a Napoli ma poi si perde sul gol di Faraoni.

HYSAJ 4: Non lo si vede quasi mai in campo, un fantasma! Lascia passare Faraoni tranquillamente per il gol dell’1-1. Ultima partita in azzurro da dimenticare. (dal 71’ MARIO RUI 5: Si vede solo nell’occasione del tiro spedito in curva dopo pochi minuti dal suo ingresso)

FABIAN 5: Primo tempo troppo poco attento. Nel secondo prova qualche verticalizzazione ma quasi nessuna arriva ad Osimhen.

BAKAYOKO 4,5: Enormi limiti tecnici e lentezza nella costruzione della manovra sono usciti tutti fuori ieri sera. Prova la conclusione respinta dalla difesa del Verona e commette troppi errori in mezzo al campo. (Dall’ 81’ PETAGNA SV)

LOZANO 4,5: Impacciato, confuso e scoordinato. Si innervosisce e nulla sembra riuscirgli. Prova una conclusione al 42’ e poi scompare completamente nel secondo tempo (dal 67’ POLITANO 5,5: Prova una conclusione nel finale dopo un buon inserimento ma la prende facile Berardi, terzo portiere dell’Hellas).

ZIELINSKI 4,5: Non azzecca un passaggio. La brutta copia del gioiellino visto in questa stagione. Una delle sue più brutte prestazioni. (dal 71’ MERTENS 5: prova una conclusione che finisce al lato della porta difesa da Berardi. Non incide più di tanto)

INSIGNE 4,5: Alcune volte troppo egoista, altre volte non riesce a servire i compagni. Ogni suo tentativo di passaggio viene intercettato ed ogni suo dribbling fermato.

OSIMHEN 4,5: Viene praticamente annullato da Gunter. L’unica cosa buona che fa è liberare Rrahmani sul gol dell’1-0.

Mister Gennaro GATTUSO 4: Perché non schierare Demme in partite così importanti? Sbaglia diverse scelte tattiche e legge male la partita. Fallisce 4 obiettivi su 4 non riuscendo a qualificarsi in Champions, perdendo la finale di SuperCoppa, facendo male in Coppa Italia ed uscendo ai sedicesimi di Europa League col Granada. Complici gli infortuni, è vero, ma questo non è stato proprio il miglior modo di dirsi addio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top