Le pagelle di Napoli-Empoli

Incredibile sconfitta al Maradona per gli azzurri. Il Napoli crolla con la rocambolesca rete di Cutrone. La pagella del Napoli ha solo due sufficienze, quella di Ospina e di Politano. Bocciati Lozano e Demme

Il Napoli cancella la prova di maturità e di forza offerta col Leicester e soccombe all’Empoli. Una partita giocata a viso aperto quella dei toscani, anche se sono stati molto sfortunati i padroni di casa. La squadra di Spalletti ha fatto i conti con pali, traverse e un super Vicario che ha parato di tutto. I ragazzi di Andreazzoli hanno avuto qualche buona occasione, ma la rete di Cutrone è davvero rocambolesca. Il Napoli ora scivola ancora di più in classifica, scavalcato dall’Atalanta vincente a Verona.

LE PAGELLE DEL NAPOLI

Ospina 6 Il colombiano è sfortunato in occasione del gol. Molto attento e come sempre leader della sua difesa, spinge più volte i suoi in avanti rischiando anche qualcosina spostandosi oltre l’area di rigore.

Di Lorenzo 5 Si perde troppo spesso Zurkowski e fatica molto a recuperare la posizione in occasione dei contropiedi avversari.

Rrahmani 5,5 Resta l’unico che dà garanzie in difesa, ma anche lui fatica a recuperare la posizione in contropiede. In attacco, sbaglia completamente il colpo di testa su calcio d’angolo nel finale.

Jesus 5 Ha più volte la palla del pareggio sui piedi: prima spara alle stelle, poi perde l’attimo e la difesa avversaria spazza via.

Mario Rui 5 Difende bene, ma in attacco è un disastro: non crossa mai e l’unica volta che lo fa calcia alle stelle facendo perdere minuti preziosi.

Demme 4 L’unico modo che ha per recuperare palla è fare fallo. Non gestisce il pallone e non riesce nemmeno nel ruolo di regista. Bocciato. Dal 63’ Anguissa 5 Si incarta sul pallone e fa davvero poco per i suoi standard. Difficile ritrovare la condizione dopo un infortunio ed entrare a gara in corso. Spaesato.

Zielinski S.V. Esce al 22’ a causa di un problema respiratorio. Dal 22’ Insigne 5,5 Spinge tanto, detta i tempi di attacco, fa più volte il suo tiraggiro. Troppi sono, però, gli errori: il capitano è appena rientrato, non possiamo desiderare di meglio.

Lozano 4 Prova a giocare come sa, ma è un disastro: punta l’uomo e perde palla, parte in contropiede e si allunga il pallone perdendolo, rischia di sbagliare anche i passaggi più semplici. Il messicano ha perso sé stesso. Da troppo tempo, ormai. Dal 63’ Politano 6 Col suo ingresso, il Napoli cambia volto. C’è freschezza sulla destra: il romano corre, dribbla e arriva più volte al tiro, ma Vicario è insuperabile. Gli manca davvero solo il gol.

Ounas 5,5 Nel primo tempo funziona, corre e fa avanzare la squadra. Nel secondo tempo, va in profondità ed esagera col dribbling. Poteva fare di più? Sicuramente.

Elmas 5,5 Vedi Ounas. Dall’87’ Malcuit S.V.

Mertens 5 Si fa vedere solo all’inizio attaccando in area e tirando, poi diventa il fantasma di sé stesso. Dal 63’ Petagna 5 Non è assolutamente quello visto contro il Leicester. Nonostante la prestanza fisica, cade rovinosamente durante un lieve contatto di gioco in area.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top