Le Dieci Opinioni di Salernitana-Napoli

Le 10 vittorie in campionato, la tenacia di Spalletti, il gol di Zielinski e l'impatto delle riserve. Analizziamo Salernitana-Napoli con la rubrica delle Dieci Opinioni

Due giorni dopo il derby campano, vinto dagli azzurri per 0-1 con gol di Zielinski, analizziamo il match andando a scovare anche qualche curiosità per i partenopei.

 

Le Dieci Opinioni:

1. PRIMO POSTO: Uno come il primo posto in classifica. Il Napoli, con la vittoria di domenica all’Arechi si è confermato al primo posto in classifica con ben 31 punti guadagnati su 33! Eguagliato il record di Sarri risalente alla stagione 2017/18.

2. IL DUO FABIAN-ANGUISSA: Due come la coppia di centrocampo. Ancora una volta fondamentale il duo composto da Frank Anguissa e Fabian Ruiz. Una vera e propria spina dorsale della squadra di Spalletti.

3. I GOL SUBITI IN CAMPIONATO: Tre come i gol subiti in campionato dal Napoli in 11 partite: due da parte di Genoa e Fiorentina ed uno dalla Juve su regalo di Manolas. Solo il Chelasea, nei maggiori campionati Europei ne ha subiti altrettanti. Miglior difesa d’Europa!

4. I CARTELLINI: Quattro come i cartellini estratti dal sig.Fabbri durante il corso del match: due gialli (Anguissa e Mario Rui) e due rossi, ovvero Kastanos e Koulibaly, che salteranno, rispettivamente, Lazio-Salernitana e Napoli-Hellas Verona.

5. LA LINEA DIFENSIVA: Cinque come il quintetto difensivo composto da Ospina, Mario Rui, Koulibaly, Rrahmani e Di Lorenzo. Qualità e quantità in una difesa che concede veramente poco, con Mario Rui e Rrahmani che sono le sorprese di questo inizio campionato. Menzione speciale per Di Lorenzo che è stato l’unico a non aver saltato un minuto fino ad ora in campionato tra i giocatori partenopei.

6. IL POSSESSO PALLA: Sei come… anzi, Sessantasei come la percentuale del possesso palla del Napoli contro i granata. Dominio in campo che addirittura nel primo tempo aveva superato la soglia del 70%.

7. LE RISERVE: Sette come il voto che meritano le riserve. Davvero un buon impatto quello di Petagna (che colpisce una traversa e lavora per la squadra in maniera impeccabile), di Elmas (che quasi ammattisce la difesa granata), di Juan Jesus (che compie un paio di buoni interventi e un ottimo anticipo). Menzione anche per il buono ingresso in campo di Zanoli.

8. LA GESTIONE DELLA SQUADRA: Otto come il voto che merita Spalletti e la sua équipe per la gestione fin ora quasi perfetta della squadra. C’è spazio per tutti e prevale il lavoro di gruppo. Avanti così!

9. OSIMHEN: Nove come Victor James Osimhen. Quanto ci sei mancato in questo match? Ormai è diventato un elemento imprescindibile per gli azzurri. Lui insieme ad Insigne (l’altro grande assente) sono due colonne portanti del team partenopeo.

10. LE VITTORIE: Dieci come le vittorie in campionato. 10 vittorie su 11 (un pareggio contro la Roma all’Olimpico) segnano un percorso netto, ai limiti della perfezione. Ora testa al Legia in Europa League ed al Verona in campionato. Napoli, sei da 10 e lode!

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top