Le Dieci Opinioni di Napoli - Empoli

Le assenze, la gestione del match, il gol subito e la sfortuna. Ecco gli highlights di Napoli - Empoli

Terminato il match tra azzurri e toscani con la vittoria degli uomini di Andreazzoli per 0-1 con gol di Cutrone. Esaminiamo nel dettaglio il match con i 10 punti principali di Napoli-Empoli.

1. IL GOL SUBITO: La sfortuna. Quella sembra non mancare mai nell’ultimo periodo. Al 22’ esce Zielinski per affaticamento respiratorio e nel finale anche Elmas va K.O. Il gol di Patrick Cutrone arriva con un rimpallo sfortunato di Juan Jesus. Allo stesso JJ, qualche minuto prima, gli era stato annullato il gol dell’1-0.

2. LA SCONFITTA: pesa. Tanto. Soprattutto perché nel giro di due partite il Napoli da capolista solitaria si è ritrovato al 4°posto con lo spettro Europa League.

3. GLI ASSENTI: troppi anche gli assenti. Koulibaly, Fabian, Lobotka ed Osimhen fuori. Politano, Lozano, Insigne ed Anguissa ancora non al top. Solo per citarne qualcuno…

4. OSPINA: Si rende utile anche fuori area con i piedi per togliere quel pizzico di profondità che aveva l’Empoli. Non può nulla sul gol assurdamente sfortunato subito dai partenopei.

5. LA DIFESA: Non male, tutto sommato, la fase difensiva azzurra; anche se a volte si concedeva troppo dietro. Meno bene sicuramente quella di impostazione.

6. IL CENTROCAMPO: purtroppo non ancora al top Demme e con Zielinski ad alzare bandiera bianca dopo soli 20 minuti circa dall’inizio del match poco altro si poteva fare.

7. L’ATTACCO: tanti tiri nello specchio e fuori. La porta difesa da vicario è stata un vero e proprio pallottoliere ma nonostante ciò gli azzurri, per la seconda volta in campionato, non hanno trovato la via del gol.

8. IL PIAZZAMENTO IN CLASSIFICA: con la vittoria dell’Atalanta il Napoli scivola al quarto posto. Prima sconfitta in campionato (in casa) e +6 punti dalla zona Europa League ed a -4 dal primo posto.

9. LA GESTIONE DEL MATCH: cambi forse troppo tardivi per Domenichini (vice di Spalletti che ha scontato il secondo ed ultimo turno di squalifica). Per il resto il Napoli ha proposto il suo gioco. Non è mancata l’invenzione ma è mancato purtroppo il gol. E se la matematica non è un’opinione… con un gol subito e nessuna rete segnata, il match è perso.

10. LE PROSSIME PARTITE: due impegni importanti per il Napoli. Prima il Milan, domenica alle ore 20.45 e poi mercoledì 22 dicembre contro lo Spezia in casa per chiudere il girone d’andata. In che posizione si classificheranno gli azzurri al giro di boa?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top