La Spagna è in semifinale! Battuta la Svizzera ai rigori

Dopo una gara che si è protratta fino ai rigori, le furie rosse hanno staccato il pass per la semifinale

La Spagna stacca il pass per la semifinale battendo la Svizzera ai calci di rigore. Una partita poco combattuta, in cui la Roja poteva superare il turno con poca fatica, ma ha sprecato troppe occasioni. Apre la gara l’autorete di Zakaria che devia il tiro di Jordi Alba da fuori area. Nel secondo tempo gli elvetici trovano il pari con Shaqiri.

LA PARTITA

Svizzera e Spagna si sfidano nel primo quarto di finale di Euro 2020. Le furie rosse, tre volte campioni di Europa, hanno battuto la Croazia agli ottavi. Gli elvetici sono la rivelazione di questi Europei dopo aver eliminato la Francia. Hanno già scritto la storia disputando il loro primo quarto di finale europeo, ma Shaqiri e compagni vogliono ancora stupire. La sfida promette bene.

Entrambe le squadre si fanno notare subito, ma è la Spagna che fa i fatti, aiutata dall’autorete di Zakaria. Jordi Alba tira da fuori area col mancino e con la deviazione del centrocampista beffa Sommer. È 1-0 per la Spagna all’8’. La Svizzera prova a spingere con Embolo e Shaqiri. Nulla di fatto, le azioni vengono fermate dalla difesa spagnola. Ci prova anche la Spagna, ma tanti sono gli errori. La Svizzera ha due buone occasioni da calcio d’angolo con Akanji ed Elvedi, ma tutti e due colpiscono male di testa. Per la Spagna Koke tira alto sopra la traversa su calcio di punizione e poi colpisce male di testa su un cross.

Nel secondo tempo la Svizzera si affaccia di più nell’area spagnola. Ferrán Torres colpisce il pallone in mezza rovesciata, ma non riesce ad inquadrare la porta. Al 65’ occasione Svizzera con il contropiede finalizzato da Zuber. Unai Simón salva i suoi. Al 68’ la Svizzera trova il pareggio con il contropiede. La Porte e Pau Torres fanno un pasticcio e favoriscono Freuler che serve Shaqiri. Il numero 23 non sbaglia a tu per tu con l’estremo difensore spagnolo. Al 77‘ Freuler fa fallo in scivolata su Moreno e per l’arbitro Oliver non ci sono dubbi: è rosso. La Spagna assedia l’area elvetica, la difesa ne esce fuori a fatica. Poi Moreno ci prova con un tiro insidioso, ma centrale. Al 90’ vengono assegnati 4 minuti di recupero, dove non accade nulla di interessante. Finisce 1-1 nei tempi regolamentari.

Nei tempi supplementari c’è tantissima Spagna, ma poche sono le azioni degne di nota. Jordi Alba crossa in mezzo per Gerard Moreno che arriva velocissimo e colpisce di prima. La sfera finisce di pochissimo a lato. Al 101’ Sommer salva ancora la Svizzera sul tiro di Gerard Moreno, forse beffato dalla troppa vicinanza con il numero 1 elvetico. La Svizzera si salva ancora col suo portiere che dice nuovamente di no sul tiro dalla distanza di Oyarzabal.

Neanche il minuto di recupero è sufficiente a decretare la prima semifinalista. Si va ai calci di rigore. Inizia la Spagna e sbaglia subito Busquets. Per gli svizzeri arriva l’errore di Schar che si fa parare il penalty da Unai Simón. In seguito, sbaglia di nuovo la Spagna con Sommer che dice no a Rodri. Gli elvetici sbagliano con Akanji e Vargas. Il rigore finale di Oyarzabal consegna la qualificazione alla Roja con il punteggio di 3-1 sui calci di rigore. Gli spagnoli sfideranno la vincente di Belgio-Italia

IL COMMENTO

La partita non consegna molte emozioni ai tifosi neutrali. La Spagna ha la possibilità di chiudere la gara sull’1-0, ma un errore della difesa spagnola favorisce il pari di Shaqiri. L’espulsione di Freuler è un’altra opportunità non colta dalle furie rosse. Il passaggio ai calci di rigore viene conquistato con più freddezza e più esperienza. Per la Svizzera, la fine di un sogno con la consapevolezza di aver fatto un’impresa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top