La ciliegina sulla torta di una settimana perfetta

La sfida casalinga contro il Cagliari finisce 2-0. Segnano Osimhen e Insigne. I rossoblù non pervenuti!

Altri 3 punti d’oro per il Napoli che resta ancora capolista dopo 6 giornate. I ragazzi di Spalletti annichiliscono il Cagliari vincendo 2-0. Decidono le reti di un insaziabile Osimhen e di Insigne su rigore (guadagnato dal nigeriano). Gli azzurri dominano nettamente la gara, senza subire alcuna preoccupazione. Gioca una partita totalmente difensiva la squadra sarda.

LA PARTITA

Ritorno al passato per Walter Mazzarri. Il tecnico di San Vincenzo sfida la sua ex squadra davanti ai suoi ex tifosi. L’obiettivo del Cagliari è rialzare la testa. Totalmente diverso quello del Napoli, alla ricerca di 3 punti pesantissimi che coronerebbero una settimana d’oro.

Nei primi minuti il Napoli soffre la pressione dell’attacco sardo. Il Cagliari guadagna subito 2 calci d’angolo. Anche gli azzurri spingono, ma faticano ad organizzarsi. All’11’ il gol arriva su un cross di Zielinski che trova Osimhen. Il bomber, in mezzo a due, spinge il pallone in rete. Il Cagliari prova a rispondere con Nandez, ma il suo cross viene subito spinto via dai guantoni di Ospina. Poco dopo, in un calcio d’angolo, il Cagliari sfiora il vantaggio con Caceres. A pochi passi non riesce a metterla dentro grazie alla pressione di Fabián. Al 24’ uno scontro di gioco favorisce Osimhen che parte solo in campo aperto. Coperto da due difensori, tira a limite dell’area. Il suo diagonale finisce di poco a lato. Il primo tempo termina 1-0 per i partenopei.

Nel secondo tempo il primo squillo è di Insigne dal limite dell’area. Il tiro, rasoterra, viene deviato da Cragno. Poi Osimhen si mette in proprio, avanzando palla al piede con Anguissa che lo supporta, ma non taglia. Allora il nigeriano prova il tiro, troppo centrale per il portiere rossoblù.  Al 56’ di nuovo l’attaccante azzurro che continua a seminare il panico. Godin prova a fermarlo, ma fa fallo in area: è rigore. Dal dischetto va Insigne che con un tiro potente e alto fredda Cragno. Non si arresta la furia azzurra sul Cagliari: non riprende nemmeno il gioco che il Napoli è già nell’area avversaria a rendersi pericoloso. Al 64’ altra occasione ghiotta per il Napoli: bella azione corale che si conclude con il passaggio di Insigne per Zielinski. Il tiro del polacco si perde sul fondo per questione di centimetri. Davvero un peccato. Ci prova anche Anguissa dal limite recuperando il tiro ribattuto del capitano. All’84’ fulmine Lozano: il Chucky avanza centralmente e libera il destro. Fa tutto bene, ma il tiro è troppo centrale, facile per Cragno. Arriva anche un’occasione d’oro per Petagna (subentrato a Osimhen) che sugli sviluppi di un contropiede riceve palla da Insigne. L’attaccante non riesce ad essere velenoso. Cragno blocca.

IL COMMENTO

È stata una settimana perfetta quella del Napoli. Sono arrivati 9 punti in 3 partite giocate in 7 giorni. Non una passeggiata, considerando le due gare in trasferta e il poco tempo a disposizione. Il Cagliari, però, è un cliente tranquillo. Quasi nulle le azioni rossoblù. Gli ospiti sembrano più impegnati ad evitare la cosiddetta “imbarcata”. Il Napoli è ancora imbattuto, primo in classifica in solitaria. C’è solo da godersi una squadra davvero incredibile, ma restando sempre coi piedi per terra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top