Inghilterra ai quarti, Germania eliminata.

Vittoria meritata per gli uomini di Southgate che con merito mandano a casa la Germania.

Ottavo di finale di prestigio a Wembley con la sfida tra l’Inghilterra di Southgate e la Germania di Joachim Low. Una sfida tra due formazioni di grande tradizione  che hanno fatto la storia del calcio e che oggi si affrontano per il passaggio ai quarti che si disputeranno a Roma.

 

La partita

Partono senza dubbio meglio i tedeschi che sembrano assomigliare, almeno nei primi minuti della gara, a quelli  visti e ammirati contro il Portogallo piuttosto che in altre occasioni del girone eliminatorio dove erano apparsi in evidente difficoltà.

Troppo timido, invece,  l’approccio iniziale degli inglesi che sembrano sentire di più l’importanza della partita nelle gambe  soffrendo oltre modo l’intrapredenza degli avversari.

Ma nonostante il miglior approccio alla partita e aldilà di qualche giocata isolata e potenzialmente pericolosa la squadra di Low non riesce a rendersi davvero pericolosa.

Anzi, sono gli inglesi che con il passare dei minuti sembrano scrollarsi di dosso la tensione iniziale iniziando a prendere lentamente in mano l’inerzia della partita.

Poche occasioni e partita molto combattuta per tutto il tempo mentre l’ occasione più clamorosa capita sui piedi di Harry Kane proprio allo scadere, ma il bomber britannico, come nelle altre partite  di questo europeo, appare poco deciso e ispirato esitando da buona posizione e lasciandosi rintuzzare da un ottimo intervento di Hummels.

Inizia la ripresa con un paio di  buone  occasioni per la Germania, la prima con Havertz che chiama il portiere inglese Pickford a un difficile intervento e la seconda con un cross pericoloso per Gosens anche questa volta intercettato dall’estremo difensore inglese.

Con il passare dei minuti, come nel primo tempo, gli inglesi prendono coraggio riuscendo a sbloccare finalmente la partita con Sterling che su assist sotto misura di Kane batte l’incolpevole Neuer al minuto 75.

I tedeschi reagiscono al colpo e dopo soli 5 minuti vanno vicinissimo al pareggio con Tomas Muller che tuttavia si rileva poco lucido nello sfruttare uno svarione di Sterling che lo aveva messo a campo aperto da solo vicino alla porta avversaria. Conclusione di pochissimo fuori dallo specchio della porta di Pickford.

A quattro minuti dal termine gli inglesi mettono in cassaforte la partita con il raddoppio di Kane, che finalmente rompe il ghiaccio in questo europeo, deviando di testa in rete un perfetto cross dalla sinistra di Grealish.

Vincono gli inglesi, sfatando il tabù che li vuole sempre sconfitti con la Germania nelle gare ad eliminazione diretta, e che vanno ai quarti dove incontreranno la vincente  del match della serata tra Ucraina e Svezia.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top