Il marcatore che non ti aspetti!

3 punti in trasferta e Napoli al quarto posto.

14 gennaio 2000. Sembra essere passata un’eternità. Erano gli anni della Serie B, di quella voglia matta (e disperata) di ritornare in Serie A, nonostante il disastro della passata annata.

Ecco appunto… 14 gennaio dell’A.D. 2000, Napoli in trasferta a Genoa contro i rossoblù. Partita non semplice visto i risultati che precedevano quei 90 minuti: sconfitta a Brescia e pareggio (in casa) contro la Pistoiese. Arbitrava il signor Paparesta.

Azzurri tenaci, lottatori e in più di un’occasione, Soviero è chiamato al miracolo. Schwoch ci prova in tutti i modi ma il primo tempo si chiude a reti inviolate. Peccato per Bellucci, non proprio al top causa rientro da un serio infortunio.

Succede tutto nella ripresa. Miceli entra al posto di Magoni e il Napoli comincia a sfruttare gli spazi lasciati dai padroni di casa. Al 53esimo il vantaggio azzurro: Lucenti s’invola sulla sinistra, scambia con Schwoch e l’altoatesino rimette la palla sul sinistro del centrocampista azzurro che con un preciso diagonale, batte Soviero. 1 a 0 Napoli e tifosi indemoniati al Marassi. Novellino fiuta il pericolo e compatta i suoi a centrocampo chiedendo a Matuzalem (in versione eschimese) di legare i reparti. Gli azzurri reggono le poche incursioni liguri e rischiano anche di raddoppiare con Turrini. Entra anche Stellone, ma solo per aggiornare il tabellino.

Napoli quarto alla fine del girone di andata e Novellino batte per la prima volta Delio Rossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top