Euro 2020: Storica l’Ungheria di Marco Rossi! La Germania si riscatta col Portogallo. Ancora un pari per la Spagna

La nazionale ungherese del ct italiano pareggia contro i campioni del mondo. La Germania fa 4 gol ai lusitani, non basta CR7. La Spagna non riesce a vincere. Ecco come sono andate le tre partite di oggi

Ad una settimana dall’inizio dell’Europeo, si conclude la seconda giornata della fase a gironi. Arrivano le prime squadre matematicamente qualificate ai quarti, dall’Italia al Belgio. Molti i gironi ancora in bilico, come il gruppo E e il Gruppo F, specie con i risultati maturati oggi. L’Ungheria ha fermato la Francia, Portogallo e Germania danno spettacolo con addirittura 6 reti. Clamoroso il gruppo E che vede la Svezia, contro ogni pronostico, guidare la classifica.

Francia-Ungheria 1-1

L’impresa ungherese è resa ancora più bella dai 60 mila della Puskas Arena, tutti uniti per la nazionale di Marco Rossi. Immagini che preoccupano per l’emergenza mondiale, ma che davvero mancavano al calcio. I campioni del mondo vengono fermati dai padroni di casa che vanno addirittura in svantaggio grazie alla rete di Fiola. I francesi però fanno paura con Mbappé, tanti gli assist serviti ai compagni. Clamoroso quello nel primo tempo sprecato da Benzema. Il pareggio arriva con il tiro a botta sicura di Griezmann che riesce a beffare la difesa ungherese. Per l’Ungheria è un pareggio d’oro, grazie al quale può ancora sperare alla qualificazione agli ottavi nonostante il girone di ferro. La Francia mantiene comunque il primato in classifica. Sotto il cielo di Budapest, si canta l’inno ungherese con l’accento italiano.

Portogallo-Germania 2-4

La nazionale di Löw si riscatta dalla sconfitta con la Francia, spazzando via il Portogallo e le critiche ricevute. In realtà, è il Portogallo ad andare in vantaggio per primo con Cristiano Ronaldo. Poi, nel primo tempo i lusitani sono sfortunati e fanno 2 autoreti con Ruben Dias e Guerreiro nell’arco di 5 minuti. Ma la Germania gioca bene: nella seconda frazione i tedeschi si scatenano con le reti di Haverz e Gosens. Inarrestabile l’orobico, autore anche dell’assist per il centrocampista del Chelsea. Inutile la rete di Diogo Jota. Adesso i tedeschi sono secondi, alle spalle della Francia, mentre i portoghesi occupano la terza piazza.

Spagna-Polonia 1-1

Dopo il pareggio a reti bianche con la Svezia, arriva l’1-1 a Siviglia contro la Polonia. La Roja non vince ancora ad Euro 2020. A Morata risponde Lewandowski. Partita fatta di alti e bassi quella dell’attaccante di proprietà della Juventus: prima segna il gol del vantaggio poi, un minuto dopo il gol di Lewandowski, sbaglia il calcio di rigore che avrebbe potuto riportare la Spagna in vantaggio. Nel corso della gara sono pochissime le azioni degne di nota. Morata spreca troppo, Szczesny si fa trovare pronto in più occasioni. A sette minuti dal termine, il portiere juventino rischia di fare il pasticcio con Bereszynski che gli toglie il pallone. Nella mischia, con Morata che cerca di inserirsi, il numero 1 riesce ad arpionare il pallone in una posizione quasi acrobatica. La Polonia, ultima, guadagna un punto d’oro e insegue la Spagna alle spalle di Slovacchia e Svezia, clamorosamente prima nel girone. Si deciderà tutto all’ultima giornata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top