Euro 2020, si parte! Programma, date e nuova modalità itinerante

Si parte oggi con Euro2020. Una nuovissima edizione: con la nuova modalità itinerante la competizione si svolgerà in ben 12 paesi, dall’Italia all’Inghilterra. Ecco tutte le date e i luoghi dell’Europeo che è slittato di un anno.

L’attesa è finita. Sarà un’estate rovente, di quelle che aspettavamo da tempo. Dopo la delusione per la mancata qualificazione ai mondiali di Russia, la Nazionale Italiana vuole il riscatto. Finalmente, dopo il rinvio deciso nel marzo del 2020 a causa dell’emergenza Coronavirus, gli Europei si disputeranno. Si parte oggi, 11 giugno 2021, con la gara inaugurale tra Italia e Turchia allo stadio Olimpico di Roma, fino ad arrivare alla finalissima dell’11 luglio al Wembley di Londra.

Tantissimi i motivi per cui seguire Euro 2020, ma il più importante è certamente la nuovissima modalità itinerante. Non sarà un solo paese ad ospitare l’evento sportivo, ma ben 12 città. Si parte da Roma fino ad arrivare a Londra, passando per Copenaghen, Bucarest, Amsterdam, Dublino, Bilbao, Budapest, Glasgow, Baku, Monaco di Baviera e San Pietroburgo. Gli ottavi si disputeranno dal 26 al 29 giugno, il 2 e 3 luglio i quarti, il 6 e 7 luglio le semifinali, l’11 luglio la finalissima allo stadio Wembley.

Come già detto, la gara inaugurale sarà all’Olimpico. Si inizierà con la musica di Martin Garrix, Bono e The Edge, autori dell’inno di questa edizione. Attesissimi, invece, i campioni del mondo 2006 Francesco Totti e Alessandro Nesta, a cui sarà affidato il calcio di inizio, e il volo delle frecce tricolori accompagnate dalla musica di Andrea Bocelli.

Spettacolo a parte, alle 21 ci sarà il fischio di inizio di Italia-Turchia e lì inizierà il cammino azzurro. Un cammino, quello Europeo, mai fortunato. L’ultimo e unico successo risale al 1968, quando l’Italia di Dino Zoff, Sandro Mazzola e il Capitano Giacinto Facchetti piegò la Jugoslavia. Si trattò di una doppia finale. La prima, disputata l’8  giugno, si concluse in parità. Due giorni dopo gli azzurri trionfarono con il punteggio di 2-0. Nei ricordi azzurri ci sono soprattutto le ultime due edizioni: quella del 2012, dove l’Italia superò per 2-1 la Germania in semifinale, ma non riuscì a fermare la terribile Spagna che si impose con un pesante 4-0; e il bel cammino del 2016 con Antonio Conte in panchina, eliminati ai quarti dopo i calci di rigore con la Germania. Ora c’è l’Italia di Mancini, non la più forte del torneo, ma pronta sfidare Mbappé, Kane e Werner. Chi riuscirà a spodestare il Portogallo di CR7 campione in carica?

Il calendario della fase a gironi

Venerdì 11 giugno

Gruppo A: Turchia-Italia (21:00, Roma)

Sabato 12 giugno

Gruppo A: Galles-Svizzera (15:00, Baku)
Gruppo B: Danimarca-Finlandia (18:00, Copenaghen)
Gruppo B: Belgio-Russia (21:00, San Pietroburgo)

Domenica 13 giugno

Gruppo D:Inghilterra-Croazia (15:00, Londra)
Gruppo C: Austria-Macedonia del Nord (18:00, Bucarest)
Gruppo C: Olanda-Ucraina (21:00, Amsterdam)

Lunedì 14 giugno 

Gruppo D: Scozia-Repubblica Ceca (15:00, Glasgow)
Gruppo E: Polonia-Slovacchia (18:00,San Pietroburgo)
Gruppo E: Spagna-Svezia (21:00, Siviglia)

Martedì 15 giugno

Gruppo F: Ungheria-Portogallo (18:00, Budapest)
Gruppo F: Francia-Germania (21:00, Monaco di Baviera)

Mercoledì 16 giugno

Gruppo B: Finlandia-Russia (15:00, San Pietroburgo)
Gruppo A: Turchia-Galles (18:00, Baku)
Gruppo A: Italia-Svizzera (21:00, Roma)

Giovedì 17 giugno

Gruppo C: Ucraina-Macedonia del Nord (15:00, Bucarest)
Gruppo B: Danimarca-Belgio (18:00, Copenaghen)
Gruppo C: Olanda-Austria (21:00, Amsterdam)

Venerdì 18 giugno

Gruppo E: Svezia-Slovacchia(15:00, San Pietroburgo)
Gruppo D: Croazia-Repubblica Ceca(18:00, Glasgow)
Gruppo D: Inghilterra-Scozia(21:00, Londra)

Sabato 19 giugno 

Gruppo F: Ungheria-Francia (15:00, Budapest)
Gruppo F: Portogallo-Germania(18:00, Monaco di Baviera)
Gruppo E: Spagna-Polonia (21:00, Siviglia)

Domenica 20 giugno

Gruppo A: Italia-Galles (18:00, Roma)
Gruppo A: Svizzera-Turchia (18:00, Baku)

Lunedì 21 giugno

Gruppo C: Macedonia del Nord-Olanda (18:00, Amsterdam)
Gruppo C: Ucraina-Austria (18:00, Bucarest)
Gruppo B: Russia-Danimarca (21:00, Copenaghen)
Gruppo B: Finlandia-Belgio (21:00, San Pietroburgo)

Martedì 22 giugno

Gruppo D: Repubblica Ceca-Inghilterra (21:00, Londra)
Gruppo D: Croazia-Scozia (21:00, Glasgow)

Mercoledì 23 giugno

Gruppo E: Slovacchia-Spagna (18:00, Siviglia)
Gruppo E: Svezia-Polonia (18:00, San Pietroburgo)
Gruppo F: Germania-Ungheria (21:00, Monaco di Baviera)
Gruppo F: Portogallo-Francia(21:00, Budapest)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top