Che Napoli! Altro poker degli azzurri: battuta la Samp 0-4

Altro poker ed altri 3 punti per Spalletti. Il Napoli conferma il primato con ben 14 gol segnati, solo 2 subiti e 3 gare a porta inviolata!

Termina al Ferraris” di Genova il match tra Sampdoria e Napoli, che ha visto gli azzurri imporsi per 4 reti a 0: decisiva la doppietta di Osimhen ed i gol di Fabian Ruiz e Zielinski.

D’Aversa scende in campo con il solito 4-4-2: Audero tra i pali; Bereszynski, Yoshida, Colley e Augello in difesa; coppia di centrocampo composta da Thorsby ed Adrien Silva; sugli esterni Candreva e Damsgaard con Caputo e Quagliarella in attacco.

Spalletti continua ad affidarsi ad Ospina in porta; non cambia neanche la difesa formata da Mario Rui, Koulibaly, Rrahmani e Di Lorenzo; centrocampo a 3 con Fabian in regia ed Anguissa e Zielinski ai lati; per concludere lo scacchiere, il trio d’attacco composto da Insigne, Osimhen e Lozano.

La prima frazione di gioco si conclude con il punteggio di 0-2 per il Napoli. Nonostante la gara fosse virtualmente chiusa al termine di primi 45’, la Samp non ha per niente sfigurato: ben 8 tiri di cui 4 in porta e 50% di possesso palla; numeri molto simili a quelli della formazione partenopea. Il primo gol dei campani è arrivato al 10’ di gioco con Insigne che serve alla perfezione Osimhen che la butta dentro dopo un tentativo di salvataggio sulla linea da parte di Audero. Il gol dello 0-2 arriva a 6 minuti dalla fine con Fabian Ruiz che con il suo sinistro la piazza all’angolino basso con un altro, ennesimo assist di Lorenzo Insigne.

Il secondo tempo inizia con la stessa intensità del primo: dopo 5 minuti, infatti, arriva il gol dello 0-3 con Osimhen che deve solo spingere a rete la sfera dopo una grande azione e con una gran palla servita da Lozano. Il Napoli diverte, gioca bene ed al 59’ trova anche il gol dello 0-4 con Zielinski che calcia a volo un altro pallone servito alla perfezione dal Chucky. Nel finale Candreva trova il gol dell’1-4 ma gli viene annullato poi per fuorigioco.

E’un Napoli che quando è in fiducia non ha paura di nessuno e lo sta dimostrando. Da menzionare un’altra gara disputata brillantemente dal neo acquisto Anguissa e da tutta la difesa azzurra, con David Ospina che si è trovato chiamato in causa con un paio di tiri insidiosi dei doriani ed ha risposto presente!

Lavorando a testa bassa, ora i partenopei si trovano al primo posto in classifica (in solitaria) con 15 punti su 15 conquistati (record di Spalletti), 14 gol segnati (di media quasi 3 a partita) e solo 2 subiti, con 3 clean sheet. Ora testa alla partita di domenica sera contro il Cagliari al “Maradona”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top