Atalanta, Gasperini: "Quando vinci anche pi bello".

Le parole di Gasperini al termine di Napoli Atalanta

Termina con un rocambolesco 2-3 il match tra Napoli ed Atalanta.

I bergamaschi vanno in vantaggio con Malinovskyi. I partenopei rispondo con Zielinski e Mertens. L'Atalanta non vuole perderla e trova prima il pareggio con Demiral e poi il goal della vittoria con Freuler.

Queste la parole di Gasperini al termine del match contro gli azzurri

Scudetto?
"Pensiamo alla Champions che mercoledì è una partita da dentro fuori, è decisiva, mentre il campionato è lungo. Vincere a Torino, poi a Napoli, sono delle belle medaglie d'oro. Tutti parlano così dello Scudetto, ma c'è una realtà: noi non siamo mai stati primi in classifica, il giorno che arriveremo primi in classifica potremo dire che lotteremo per lo Scudetto. L'Inter è stata prima, il Milan primo, il Napoli anche. Al massimo siamo stati secondi, l'anno scorso. Quando saremo primi getterò il velo. Noi non ci siamo mai stati, primi in classifica. Non ci tiriamo indietro, ma è un dato di fatto. Quattro punti sono tanti con queste squadre".

Nel rinnovo di contratto c'è il premio Scudetto...
"Chi ve lo ha detto questo? Mi sa che lo ha messo Percassi, ma l'ha messo al ribasso".

Questa è stata una grande partita, il calcio sta migliorando anche grazie a lei.
"L'applauso lo abbiamo fatto noi al pubblico per quello che ci hanno rivolto alla fine della partita. A tutte e due le squadre, a noi che eravamo in campo. Io mi ricordo a Napoli, c'è sempre stata questa grande sportività. Quella di stasera credo sia stata una partita molto bella, me la rivedrò di sicuro. Quando vinci è anche più bello".

È la più bella del campionato?
"Per noi sicuramente sì, ma ce ne saranno altre. Ci sono squadre nel nostro campionato che giocano bene a calcio quest'anno. Credo che il campionato sia migliorato tantissimo. L'Atalanta mi dà la possibilità di fare il mio gioco. Un difensore può inserirsi con qualità, non avrà quella di Ilicic, ma questo è un qualcosa da raggiungere. Devo ringraziare i miei giocatori".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top