Ancora in stand by il mercato azzurro.

Pochissime novità di mercato per il Napoli. Ruggeri e forse Favilli per la Salernitana. Pausa di riflessione per il Benevento.

 

Mercato del Napoli ancora in stand by e quindi caratterizzato dalla sostanziale assenza di novità mentre manca ormai meno di un mese all’inizio del campionato.

In cima alla lista dei desideri resta ben impresso il nome di Emerson Palmieri per il quale, tuttavia, la trattativa non sembra essere entrata nella fase più calda. Gli azzurri mirano a spuntare per il forte laterale, fresco campione d’Europa un prestito, magari oneroso, con diritto di riscatto mentre il Chelsea ha intenzione di far cassa con una cessione a titolo definitivo. Soltanto nelle pieghe del mercato e con ogni probabilità con l’approssimarsi degli ultimi giorni se ne saprà di più sull’esito della trattativa.

Nel caso dovesse andare male, il nome di riserva per gli azzurri è quello del greco Tsimikas, laterale sinistro del Liverpool reduce da una stagione anonima nella deludente ultima annata dei Reds.

L’infortunio patito da Demme obbliga Giuntoli ad affrettarsi nella ricerca di un centrocampista ma anche qui, con ogni probabilità, bisognerà aspettare almeno le ultime 2 settimane di trattative, quando molte società avranno rivisto al ribasso le loro pretese. I nomi da monitorare con attenzione , fin da adesso, sono quelli di Vecino, vecchia conoscenza di Mister Spalletti, Thorsby, autore di una buona stagione con la Sampdoria e Camara 24enne guineano dell’Olympiacos.

Vicino all’addio Luperto destinato alla neopromossa Empoli e in corso di valutazione sono le offerte per Maicut, Ounas e Tutino, dalle quali la società azzurra spera di realizzare un buon utile per finanziare la presente sessione di mercato.

Prepariamoci allo stillicidio di voci intorno al nome di Lorenzo Insigne è infatti di queste ore un’ipotesi, tutta da confermare, che vorrebbe il capitano azzurro passare alla corte di Sarri e quindi deciso a rompere con il Napoli.

 

Salernitana: qualcosa si muove.

Nel contesto di una sessione di mercato difficilissima e in un regime di evidente ristrettezza economica per le note vicende societarie, i granata ufficializzano una nuova acquisizione: Matteo Ruggeri. Il difensore 19enne di proprietà dell’Atalanta arrivato in prestito arricchisce la rosa dei difensori a disposizione di Castori per la prossima impegnativa stagione.

Per quanto riguarda l’attacco buone possibilità per l’operazione che dovrebbe portare a vestire i colori granata Andrea Favalli. L’attaccante di proprietà del Genoa, dove è rientrato dal prestito all’Hellas Verona, con cui ha disputato l’ultimo campionato, dovrebbe rappresentare il primo concreto tassello del rafforzamento dell’attacco granata.

Continuano, sempre sul fronte degli attaccanti, a circolare i nomi di Bonazzoli, Lammers e Pinamonti per cui tuttavia bisogna aspettare ancora qualche giorno per capirne di più.

Nel frattempo, il difensore Mantovani lascia a titolo definitivo la Salernitana per vestire i colori dell’Alessandriafresca di promozione in cadetteria.

 

Benevento: troppe incognite.

Sono troppe le incognite che minano il lavoro del direttore Pasquale Foggia condizionandone  le mosse sul mercato. Dopo l’exploit iniziale con le partenze di Caldirola, Tuia, Viola e Montipò e gli arrivi di Calò, Elia, Masciangelo e Paleari le operazioni di mercato hanno subito un’evidente rallentamento dettato dalla necessità di definire la posizione di molti calciatori che non dovrebbero far parte della rosa che affronterà il prossimo campionato di Serie B. Giocatori che legati alla società giallorossa da contratti particolarmente onerosi non rientrano nei  parametri economici della cadetteria. In un mercato dove è difficilissimo vendere diventa quasi impossibile farlo quando determinate cifre si accompagnano alla situazione contrattuale di chi s’intende cedere.

Ionita, Glik, Lapadula, Gaich, Schiattarella e Taibi rappresentano tutti esempi evidenti di questo tipo calciatori di cui è necessario capirne le sorti per poter poi procedere alla delineazione della rosa che affronterà il prossimo campionato.

Nel frattempo Hatemaj dopo due buone stagioni lascia il Sannio per aggregarsi alla Reggina mentre sembra che sia andato a vuoto il tentativo di rinnovo per Gaetano Letizia e quindi l’idea della società di farne un elemento simbolo della squadra nel prossimo futuro. L’ offerta della società giallorossa sembra non aver soddisfatto il laterale di origini napoletane .

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top