Altro pari per l'Avellino: è 1-1 con il Latina

Il rosso diretto di Carriero condanna i lupi a giocare in dieci per tutto il secondo tempo. Seconda espulsione in tre partite per la squadra di Braglia.

Finisce 1-1 al Partenio-Adriano Lombardi tra Avellino e Latina. Passano prima in vantaggio i lupi con Dossena, pareggiano poi i leoni alati con Carletti.

COME SI SCHIERA BRAGLIA
Riproposto il 4-3-2-1 con Forte tra i pali; Silvestri e Dossena i centrali di difesa, Tito e Ciancio i terzini. In mediana, al posto dello squalificato Aloi, spazio a De Francesco con D'Angelo e Carriero sulle mezze ali. In avanti Maniero e Kanoute alle spalle di Luca Gagliano.

GLI UNDICI DEL LATINA
Di Donato parte invece con il 4-4-2. Cardinali in porta; Nicolao, Esposito, De Santis ed Ercolano i quattro difensori. Tessiore e Spinozzi in mediana, Di Livio e Teraschi esterni di centrocampo. In attacco scelti Mascia e Carletti.

LA CRONACA DEL MATCH
La prima fiammata è sui piedi di Nicolao che al 2' scheggia il palo su una punizione pericolosa. Quattro minuti più tardi passano in vantaggio i lupi grazie a un gol di Dossena. Riescono i pontini a trovare la via del pari con Carletti, che sfrutta la disattenzione difensiva di Ciancio e Dossena. A poco più di cinque minuti dal termine della prima frazione di gioco, si complicano le cose per l'Avellino: follia di Carriero che colpisce al volto Nicolao. Cartellino rosso e lupi in dieci. Nel secondo tempo sono di meno le occasioni da ambo le parti. Al 70' c'è una buona chance per la squadra di Braglia: in seguito a un cross di Tito su punizione, Ciancio calcia un pallone sporco al volo, non trovando però nessun compagno a spedire il pallone in porta. L'occasione più nitida arriva all'81': cross su calcio piazzato battuto da Tito, rischia la beffa un difensore del Latina, deviando il pallone sul palo.

Tre punti in tre partite per gli uomini di Braglia, che non è riuscita a sfruttare le diverse occasioni avute per portare a casa i tre punti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top