Allo Zini di Cremona finisce in pareggio la sfida tra Cremonese e Benevento

Terzo pareggio consecutivo per il Benevento di Fabio Caserta, questa volta finisce 1 a 1 dopo il vantaggio iniziale di Tello.

Turno di campionato impegnativo per il Benevento di Mister Caserta con la trasferta allo stadio Zini di Cremona contro l’undici locale di Mister Fabio Pecchia. Tre punti in classifica dividono le due squadre mentre la partita di oggi rappresenta, per entrambe le squadre, una ghiotta occasione per avvicinare la vetta della classifica sfruttando le contemporanee sconfitte di Pisa e Brescia.

 

La partita

Mister Caserta sostituisce Lapadula con Moncini schierando alle spalle il trio costituito da  Tello, Brignola eViviani. Risponde Pecchia con il solito Vido come terminale offensivo del suo 4-3-2-2.

Partita vivace fin dalle prime battute di gioco con entrambe le squadre intenzionate a vincere la partita.   

Al minuto 12 sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con un tiro di Zanimacchia che finisce fuori dallo specchio della porta difesa di Paleari. Risponde Letizia dopo qualche minuto con una buona discesa e un buon tiro rimpallato in extremis dalla difesa avversaria. È il preludio al gol del Benevento che arriva grazie a un calcio di punizione di Calò deviato sotto misura da Tello. La Cremonese si scuote cercando di avvicinarsi alla porta avversaria mentre fioccano i cartellini gialli il primo per Valzania e il secondo per Viviani in entrambi i casi per falli piuttosto ruvidi commessi. Minuto 33 bella ripartenza del Benevento con tiro di Sau ben imbeccato da Brignoli ma la sfera finisce di poco fuori alla destra del portiere avversario Sarr. Fiammata d’orgoglio per i padroni di casa con tiro di Valzania ben controllato da Paleari. Succede pochissimo fino alla fine del tempo con i padroni di casa sterili nella ricerca del pareggio e difesa ospite tempestiva a sventare ogni possibile minaccia.

Inizia la ripresa e Pecchia ridisegna la sua squadra inserendo Fagioli e Bonaiuto. I fatti gli danno immediatamente ragione con il pareggio realizzato proprio da Fagioli dopo nemmeno 25 secondi dall’inizio del tempo bravo a sfruttare un errore in uscita degli avversari. Risponde il Benevento con una buona azione offensiva che vede tuttavia gli avanti giallorossi troppo leziosi nel concludere a rete.

È tutt’altra partita nei primi minuti soprattutto grazie ai padroni di casa entrati in campo con ben altro atteggiamento rispetto al primo tempo e che vanno vicinissimi al vantaggio con Di Carmine che manca di pochissimo il vantaggio dopo uno slalom impressionante dell’ex Bonaiuto. Primi cambi anche per Caserta che si gioca le carte  Lapadula e Ionita. Gara intensa con entrambe le squadre pronte a darsi battaglia fino al triplice fischio finale e con Caserta che si  si gioca il tutto per tutto inserendo il giovane Di Serio al posto di Viviani. Ma nonostante i propositi di entrambe le squadre succede pochissimo per buona parte degli ultimi minuti della gara con i ritmi che si abbassano notevolmente rispetto all’inizio del tempo.

È il Benevento però che si dimostra più convinto e che costruisce qualche buona situazione come la bella discesa di Tello che chiama all’intervento provvidenziale  il portiere Sarr a una decina di minuti dalla fine.

Ultima occasione per Di Serio ma il giovane attaccante è troppo timido nella conclusione per sperare di far gol. Finisce la partita con il terzo pareggio consecutivo del Benevento.

 

 

Il commento

Terzo pareggio consecutivo per il Benevento, un cammino, quello delle ultime giornate, che non avvicina la formazione di Caserta alle posizioni di vertice della  classifica. Un peccato l’atteggiamento con cui il Benevento è rientrato in campo dopo aver disputato  un buon primo tempo chiuso in vantaggio.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top