Alla fine il cuore non basta: Portogallo alle semifinali

Quarti di finale impegnativi per la Under 21 italiana di Nicolato.

Passano per il match di stasera contro il Portogallo, disputato in Slovenia, a Lubiana, le possibilità di vedere gli azzurrini in semifinale del torneo europeo, contro la Spagna. Avversari di turno il Portogallo di Rui Jorgeautori di un girone di qualificazione importante come del resto è stato  quello degli azzurri.

La partita

La buona cifra tecnica delle due squadre in campo lascia presagire a un bel quarto di finale. Mister Nicolatosi affida al duo ScamaccaRapsadoriper impensierire gli avversari con Pobegaa far da intenditore sulla mediana. Molte visi conosciuti negli avversari come Danny Mota attaccante del Monza e Diogo Dalotlaterale del Milan.

In avvio nessuna fase studio con due squadre pronte a darsi battaglia fin dai primissimi minuti. Minuto 6 e Portogallo in vantaggio con Danny Mota che sui sviluppi di un calcio d’angolo conclude di destro battendo con freddezza l’incolpevole Carnesecchi.

Gli azzurri accusano il colpo e i portoghesi, sospinti dal vantaggio, dettano legge in tutte le porzioni di campo. Situazione che porta al raddoppio lusitano sempre con Danny Mota, cecchino infallibile di questa prima parte di gara, che fa il bis sempre sugli sviluppi di un calcio d’angolo, complice la distratta difesa azzurra quando è passata da poco la mezz’ora.

Quando tutto sembra irrimediabilmente compromesso gli azzurri trovano modo di riaprire la contesa con Pobegabravo a concludere in gol a due passi dalla porta avversaria.

Finisce il tempo con l’Italia ancora in partita e quindi  ancora aggrappata all’Europeo.

Partita bloccata nei primi minuti della ripresa con azzurrini incapaci di dare un impulso decisivo alla manovra offensiva complice l’atteggiamento più guardingo degli avversari.

Prima conclusione degna di nota per l’undici azzurro al minuto 54 quando è Frattesi ad andare vicinissimo al pareggio con un bel colpo di testa che impegna severamente Diogo Costa.

Seguono 3 minuti al cardiopalma con il Portogallo che va sul 3 a 1 con il gol di Ramos che sembra chiudere la partita e con Scamaccache riporta gli azzurri a un solo gol di distanza.

Parte finale del match tutta da vivere con azzurri ancora in partita.Minuto 88 ed è Patrick Cutrone a regalare il pareggio in extremis agli azzurri. Non bastanoi tempi regolamentari per decretare chi passa alle semifinali.

Iniziano i supplementari e partita subito in salita per gli azzurri con il secondo giallo che costringe l’Italia ad affrontare gli ultimi 30 minuti in 10 uomini. Primo tempo supplementare  che si chiude con un’occasione sprecata da Leaoche sciupa incredibilmente il vantaggio. Ma è il secondo tempo supplementare a segnare la svolta della contesa con il Portogallo due volte in gol , prima conRomario Baro al minuto 109 E 10 minuti dopo con Francisco Conceicao.

Il Commento

Finisce maLE L’europeo degli azzurri con l’eliminazione degli azzurri dopo un combattutissimo quarto di finale che premia il Portogallo. Azzurri che costretti a rincorrere per tutti i 120 minuti della partita devono arrendersi alla maggiore caratura tecnica degli avversari. Gli uomini di Nicolatopurmostrando  il cuore in ogni momento della lunghissima partita devono alla fine arrendersi lasciando agli avversari l’approdo alle semifinali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top