Stanotte aNapoli, un successo annunciato

La puntata su Napoli del programma di Alberto Angela riceve consensi unanimi

Stanotte a…Napoli, un successo annunciato

La puntata su Napoli del programma di Alberto Angela riceve consensi unanimi

 E’ una Napoli vittoriosa quella ritratta da Alberto Angela nella puntata, andata in onda la sera di Natale, del suo acclarato ed affermato format “Stanotte a…”. Un successo che va ben oltre i freddi numeri statistici, che possono comunque contare su circa 4 milioni di italiani attaccati alla Tv ed uno share oscillante intorno al 22,7 %. Come sottolineato da Repubblica l’hashtag #stanottea si è imposto come top trending topic in Italia ed alla fine della puntata si sono potuti contare circa 11mila tweet. La Napoli di Gomorra, considerata in queste esclusive vesti da una larga fetta del pubblico nazionale, ha quindi ceduto il passo ad una Napoli lucente, maestosa, città d’arte e di storia, di tradizioni e folklore. Come, peraltro, confermato dal pensiero dello stesso Angela, espresso in un lungo post: "Spesso le cronache tendono a concentrarsi sulle sue ombre, che non intendiamo ignorare, che vanno individuate e combattute. Ma Napoli non è solo questo. Napoli è soprattutto luce". E ancora: “…ho sempre avuto un rapporto profondo con la città di Napoli, fin da quando, da ragazzino, frequentavo come volontario l’Acquario, con l'intenzione di diventare oceanografo. Negli anni sono spesso tornato per ragioni di lavoro, ma, lo confesso, anche per respirare, da turista, l’aria che solo in questa città è possibile respirare. Sì, perché quando passeggi sul lungomare, nei vicoli, nelle strade costeggiate da colonne antiche, chiese, palazzi, quando ti trovi in una piazza di Napoli, ti rendi conto di quanta storia, di quanta cultura la città è stata protagonista: Greci, Romani, Normanni, Francesi, Spagnoli…. È un po’ come contare gli anelli di un grande albero: ognuno di essi è in grado di raccontarti un’epoca, un momento storico fatto di grandi avvenimenti, ma anche di piccole storie di vita quotidiana di cui quei vicoli e quelle piazze riecheggiano e continuano a parlare ancora oggi. Quante altre città nel mondo sono in grado di raccontarti tre millenni di storia così come Napoli? Una città dalla profonda anima greca che ha visto le dominazioni di tantissimi popoli nel corso dei millenni e che, a differenza di come accade solitamente, non ha solo trattenuto qualcosa di ognuno di essi, ma è riuscita a cambiare l’invasore di turno, lo ha incantato con la propria anima. La cultura trasuda da qualsiasi aspetto di questa città: dalla miriade di artisti che ne hanno incarnato e ne incarnano l’anima, raccontandola e rendendola nota nel mondo, alla musica, elemento nevralgico della vita di qualsiasi napoletano in ogni epoca.” Una Napoli vincente dunque, Non piegata nel suo spirito da nessuna dominazione o pandemia. Una Napoli che continua, perennemente e senza sosta, a mantenere la sua magia intatta nei secoli e nei millenni.

 

DANIELE CAPALDO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top