Sistemi scolastici a confronto, il modello statunitense.

.

Nell’ambito di uno stato federale, come gli Stati Uniti d’America,  la materia scolastica è oggetto di una competenza concorrente tra Stato federale e Stati membri dell’Unione. Si tratta tuttavia di una concorrenza molto parziale essendo i singoli Stati membri a farsi carico delle maggiori incombenze relative all’istruzione scolastica, assumendo tutte le decisioni  in materia di organizzazione e stanziando la maggior parte dei fondi necessari.

Per avere un idea di quanto sia marginale l’impegno dello Stato Federale rispetto ai singoli stati membri basta pensare che il primo eroga soltanto 200 miliardi di dollari sul totale dei 1300 miliardi di dollari necessari a far funzionare la macchina scolastica dell’intera nazione. Tutto ciò permette di affermare che gran parte delle risorse necessarie (più del 80%) sono a carico dei singoli stati e vengono reperiti attraverso la tassazione locale. Al maggiore impegno corrisponde anche una maggiore discrezionalità organizzativa  e di conseguenza anche la possibilità che alcune scelte e alcuni elementi del sistema scolastico possono differire da Stato a Stato. Ad esempio potrà da Stato a Stato differire l’età dell’obbligo scolastico e i test utilizzati per misurare periodicamente il rendimento scolastico. Ma aldilà dei criteri organizzativi a differire tra stato e stato è anche la qualità della didattica,  con stati più ricchi in grado di garantire standard più elevati rispetto agli stati meno abbienti, sfruttando le maggiori risorse a disposizione.

Il sistema scolastico USA

In linea generale per quanto attiene al percorso formativo degli studenti, il modello scolastico statunitense non differisce da quello italiano e si articola in un arco temporale di 12 anni.

Si parte con il primo periodo Pre-School o Kindergarten che corrisponde al nostro asilo e in cui viene avviata la scolarizzazione  soprattutto facendo ricorso al gioco costruttivo..

La scuola dell’obbligo inizia dopo i 6 anni e si estende per tutta quella che viene definita K-12 education, quindi fino al compimento del dodicesimo anno scolastico.La divisione in elementari (elementary school) medie (Middlesbrough school) e superiori (high school) è molto simile a quella italiana. A differenza, tuttavia, del sistema italiano quello statunitense è caratterizzato da una divisione in gradi del percorso formativo. La elementary school in genere comprende i primi 5 gradi anche se alcune volte può spingersi anche al sesto grado assorbendo un anno di quelle quelle sarebbero in Italia le scuole medie. Middle e High School comprendono, di conseguenza, l’intero percorso dal grado numero 6 al numero 12. Al compimento dei 18 anni è previsto il raggiungimento dell’ultimo grado di istruzione. Altra differenza rispetto al sistema italiano è nella durata del high school, equiparabile alle nostre superiori, che durano 4 e non 5 anni.

Scuola pubblica o privata?

Per quanto la scuola pubblica abbia potuto garantire negli Stati Uniti, come nel resto  del mondo,  l’accessibilità piena  all’istruzione anche dei meno abbienti, è innegabile che, sotto il profilo qualitativo, nel sistema scolastico statunitense le scuole private, rispetto a quelle pubbliche,  rappresentano vere e proprie eccellenze nella  didattica e nella  proposta formativa offerta.

Mentre la scuola pubblica è costretta, infatti, a far i conti, specie se collegata a contesti territoriali non particolarmente prosperosi, con una certa penuria di fondi disponibili, la scuola privata ha disponibilità economiche rilevanti da investire a sostegno della qualità della didattica e della formazione fornita. Trattandosi, tuttavia,  di scuole molte costose e quindi non alla portata di tutti si finisce per permiare  l’intero sistema scolastico statunitense di una connotazione decisamente elitaria. Componente quest’ultima in grado di caratterizzare ogni livello e grado dell’istruzione scolastica finendo per offrire la migliore istruzione possibile solo a chi hai mezzi finanziari necessari ad accedervi.

L’Istruzione terziaria

La componente elitaria caratterizza anche le scelte successive al grado numero 12 quando si prospettano allo studente neodiplomato  due possibili scelte : la prima, più agevole, è il Community College, che offre un titolo chiamato Associate’s Degree, conseguibile in 2 anni e alcune volte anche il Bachelor’s Degree, equiparabile alla nostra laurea di primo livello, conseguibile in 4 anni, rappresentando un’opzione per chi non può permettersi i costi elevatissimi dei campus.In questo caso l’intero programma formativo è costruito su discipline che forniscono  conoscenze immediatamente spendibili nel mondo del lavoro. La seconda opzione è quella delle bellissime Università private con i meravigliosi campus che ancora una volta si caratterizzano per essere delle eccellenze didattiche e formative assolute ma il cui costo d’iscrizione è talmente elevato da  essere in linea di fatto preclusa ai meno abbienti.

Non c’è da sorprendersi quindi  se molte persone finiscono per indebitarsi per molte migliaia di dollari per completare gli studi nelle università della cosiddetta My League quelle più prestigiose.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top