Procida, prima isola plastic free del Mediterraneo

Stop alle antipatiche bottigliette d'acqua nell'isola del Golfo di Napoli. Svolta green per la Capitale della Cultura 2022.

Si deve all’impegno dell’associazione giovanile Procida Coraggiosa se accanto alla prestigiosa nomina di Capitale italiana della Cultuura 2022 si affiancherà per l’isola di Procida un altro autorevole riconoscimento come  quello di prima isola plastic free d’Italia e del mediterraneo.

L’iniziativa, suggestivamente denominata “Acqua FREEsca” mira così a liberare l’isola del Golfo di Napoli dall’utilizzo indiscriminato della plastica monuso nella più completa consapevolezza di quelli che sono i danni che tale utilizzo provoca all’ambiente. Danni che hanno spinto la commissione europea a dar corpo a tutte quelle direttive, entrate in vigore lo scorso luglio, volte a proibire la plastica monuso e alle quali il nostro paese dovrà adeguarsi nel giro del prossimo biennio.

La  svolta green rappresenta, non solo grande valore aggiunto in termini di salvaguardia ambientale di promozione turistica ma anche un forte esempio per le altre 2 isole vicine, Capri e Ischia, spronate a seguirne l’esempio.

 

Stop alle bottigliette.

Sostituire le  bottigliette con erogatori di acqua alla spina e con  borrracce riutilizzabili  rappresenta il cuore dell’impegnativo progetto di Procida Coraggiosa. Iniziativa sostenuta, al momento, da una ragguardevole percentuale di operatori commerciali , circa il 70%, che non hanno lesinato il necessario impegno, fondamentale per la buona riuscita dell’operazione.

Così bar, lidi e ristoranti si sono assunti il compito  di vendere ai turisti esclusivamente acqua erogata alla spina ad un prezzo simbolico di 50 centesimi. I turisti troveranno in vendita, presso le stesse attività commerciali, anche coloratissime borracce termiche in acciaio realizzate dai ragazzi dell’isola e brandizzati con il logo dell’attività e sempre a prezzi notevolmente contenuti.

L’Iniziativa che condurrà l’isola di Procida a coniugare la sua vocazione turistica con la piena sostenibilità ambientale non può non meritarsi un forte e generalizzato plauso in un momento storico in cui la sfida green si colloca tra le priorità assolute per l’umanità.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie
Com

Commenta

Top