La cronaca della Campania dal 22/08 al 28/08.

Il racconto dei principali eventi regionali nella quarta settimana di agosto. Arrestato narcotrafficante a Dubai. Treno investe e uccide un uomo a Miglio doro. Catacombe di Napoli prese dassalto dai turisti.

È stato arrestato a Dubai, Raffaele Mauriello, trentaduenne boss narcotrafficante della camorra, considerato tra i latitanti più pericolosi in circolazione. L’arresto è avvenuto nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli. Nei confronti del criminale pendono provvedimenti cautelari, emessi su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, per omicidio, associazione di tipo mafioso e finalizzata al traffico di stupefacenti. Latitante dal settembre 2018, è chiamato a rispondere di un duplice omicidio avvenuto a Casandrino nel 2014, nonché di un altro omicidio avvenuto nel 2011 nel quartiere Scampia, tutti maturati nell’ambito della “terza faida di Scampia”. Lo stesso è inoltre ritenuto appartenente al clan “Amato – Pagano” per il quale, secondo gli inquirenti, Mauriello avrebbe curato l’importazione e la distribuzione di cocaina. L’arresto fa seguito a quello di Raffaele Imperiale, avvenuto qualche settimana fa in circostanze analoghe. Sono in corso di perfezionamento le intese per completare la procedura di estradizione.

Nella tratta compresa tra le stazioni di Torre del Greco e Miglio d’oro (nei pressi di Ercolano) un treno dell’ex Circumvesuviana ha travolto e ucciso una persona. Dalle immagini della videosorveglianza che l’Eav, società di trasporto regionale, ha consegnato agli inquirenti, si vede una persona che, all’arrivo del convoglio, salta sui binari. L’uomo investito, sulla cinquantina, con presumibile volontà suicida, si sarebbe lanciato sulla massicciata ferroviaria mentre era in transito il treno delle 8:26 partito da Sorrento e diretto a Napoli. Sopraggiunti i soccorsi, non c’è stato nulla da fare oltreché prendere atto del decesso dell’uomo, morto sul colpo. Ridotta per ore la circolazione dei convogli della Circumvesuviana e istituito un servizio di bus sostitutivo tra Napoli San Giovanni-Barra e Torre Annunziata Centrale. Il blocco delle linee ha creato molti disagi a pendolari e turisti. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine e i volontari di protezione civile dell’associazione Irt.

Alle Catacombe di Napoli nel cuore del Rione Sanità i visitatori sono cresciuti del 10% rispetto allo stesso mese del 2019, con quasi 13mila i biglietti staccati nelle prime tre settimane di agosto. Il dato conferma un’estate di ripresa del turismo nella città partenopea con musei, luoghi d’arte e bellezze naturalistiche che registrano presenze a livelli pre-Covid. Il dato rilevato, oltre a confermare il ritorno dei turisti a Napoli, dà prova del fatto che le misure anti-Covid, come il Green Pass, non condizionano le visite già programmate ma anzi, le incoraggiano. Diversamente dal passato, quando il bacino di utenza era rappresentato per lo più da stranieri (circa il 70%), quest’anno il 60% dei turisti che ha scelto di visitare le Catacombe di San Gennaro e di San Gaudioso è rappresentato da italiani. Il successo è dovuto anche all’ampliata offerta del sito: 18 i tour “Miglio Sacro” alla scoperta del Rione Sanità, 20 gli eventi serali “AperiVisita” alle Catacombe di San Gennaro, prodotto culturale pensato proprio per il pubblico locale. Prolungata l’apertura domenicale delle Catacombe di San Gennaro dalle 10:00 alle 17:00. Ad agosto 2021 Trip Advisor ha premiato le attività della Cooperativa La Paranza con il riconoscimento “Travellers’ Choice” con cui le Catacombe di San Gennaro, le Catacombe di San Gaudioso e il tour del Miglio Sacro entrano a far parte del 10% delle migliori attrazioni del mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie
Com

Commenta

Top