La cronaca della Campania dal 05/09 al 11/09

Il racconto dei principali eventi regionali nella prima settimana di settembre. Tabaccaio incassa Gratta e vinci di un cliente e scappa. Trasporto scolastico gratis a studenti vaccinati. Corsa per la presentazione della liste elettorali a Napoli.

Un tabaccaio si è impossessato di un Gratta e vinci da 500mila euro, appartenente a un’anziana cliente che chiedeva conferma della vincita. L’uomo risulta irreperibile dopo aver fatto perdere le sue tracce, scappando a bordo di uno scooter. La vittima ha esposto denuncia ai Carabinieri, che stanno ricercando il fuggitivo presso amici e familiari. L’uomo risulta tra i titolari di una tabaccheria di grosse dimensioni nel quartiere Stella, a Napoli, dove l’anziana si recava abitualmente. Quando la donna si è accorta della vincita del premio massimo, non fidandosi della propria vista, ha chiesto conferma agli esercenti. Un giovane dipendente della tabaccheria ha verificato il biglietto con l’apposito lettore ottico, poi lo ha consegnato a uno dei titolari che è fuggito. Non esistendo una fotocopia del tagliando vincente, è stato chiesto ai Monopoli di sospendere la validità dell’intero blocchetto da cui provenivano i Gratta e vinci acquistati dall’anziana.

Il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, ha annunciato che l’abbonamento per il trasporto pubblico sarà gratuito solo per gli studenti che si vaccinano. Chi non è vaccinato è libero di spostarsi, ma non godrà di questo privilegio. De Luca ha comunicato il provvedimento nel corso di un incontro con i rappresentanti del mondo della scuola. In vista della ripresa delle attività scolastiche, è stata, inoltre, espressa soddisfazione per l’alta percentuale di vaccinazioni per docenti e personale amministrativo della scuola in Campania. De Luca non ha escluso quanto già anticipato da Draghi, circa la possibilità di arrivare all’obbligo della vaccinazione anticovid.

Dopo la consegna delle firme di accompagnamento, a cura degli incaricati di partiti e liste, presso l’Ufficio elettorale di Parco Quadrifoglio, nel quartiere Soccavo, risultano presentate 31 liste, che appoggiano sette candidati a Sindaco alle elezioni amministrative di Napoli del prossimo 3 ottobre. Si tratta di Gaetano Manfredi (Pd e M5s più civiche), Catello Maresca (centrodestra, più civiche), Alessandra Clemente (area De Magistris, Prc, Potere al Popolo), Antonio Bassolino (Azione, civiche), Matteo Brambilla (dissidenti M5S), Giovanni Moscarella (Movimento 3V, area no vax e no Green pass), Rossella Solombrino (Equità Territoriale). Ha annunciato il ritiro l’editore meridionalista Gina Giammarino. Da confermare il ritiro del candidato di «Rinascita napoletana». Sul filo della scadenza, alle 12, si è scatenata una ressa finale presso l’ufficio elettorale. Non sono mancati grida, spintoni e un tentativo in extremis di far passare dalla finestra uno scatolone con le firme. La commissione prefettizia dovrò valutare l’ammissione della civica «Catello Maresca», a sostegno del candidato sindaco di centrodestra, che sarebbe stata presentata in ritardo rispetto alla scadenza delle ore 12. Sul filo della scadenza, forse alcuni minuti dopo, sarebbe stata consegnata anche «Prima Napoli», la lista che raccoglie i candidati della Lega (che non corre con il proprio simbolo). Le documentazioni, in realtà, sarebbero state consegnate nei tempi, pur con delegati rimasti all’esterno degli uffici, cosa che potrebbe portare a un’ammissione con riserva. Risultano 13 le liste a sostegno di Manfredi, 5 per Bassolino, 3 per Clemente, mentre al momento non è ancora ufficiale il numero delle liste per Maresca, in attesa della definizione del giallo sull’eventuale deposito in ritardo della documentazione. Quanto accaduto a Soccavo è poca cosa rispetto alla rissa scoppiata due ore prima della presentazione delle liste all’interno della sede di Fratelli d’Italia, in via Calata San Marco. La bagarre è scoppiata tra due esponenti politici da sempre avversari nella zona di Pianura. Dopo lo scontro vi sarebbe stato un cambio di casacca sul filo di lana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie
Com

Commenta

Top