Improbabile il concerto di fine anno a Milano

Sala: Da evitare troppi assembramenti, si da per il via allorganizzazione del Natale

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha dichiarato che sarà improbabile l’organizzazione del concerto di fine anno che ormai si ripete da anni in piazza del Duomo. Durante il margine dell’inaugurazione della nuova sede a impatto zero di Ntt Data, multinazionale giapponese, impegnata nel campo della consulenza e dei servizi alle imprese di telecomunicazioni, a quelle manifatturiere e a quelle sanitarie, il Primo cittadino si è espresso riguardo il 31 dicembre 2021: «Credo che saremo ancora prudenti. Bene le luminarie, bene dare lavoro ai commercianti ma evitare, dal nostro lato, troppi assembramenti» sono state le sue parole che nonostante creda che non ci saranno più chiusure future, non vuole creare situazioni pericolose per i cittadini e per il controllo della pandemia.

Per quanto riguarda invece i tradizionali mercatini di Natale, sempre in piazza Duomo, è stato dato il 5 novembre il via all’organizzazione fissando le linee guida e l’inizio della manifestazione il 1 dicembre. Palazzo Marino ha confermato le direttive dell’edizione 2019 in cui le “baite” di legno, che ospitano le attività commerciali, erano 65 posizionate tra corso Vittorio Emanuele II e piazza Duomo. Saranno necessarie anche in questo caso misure di gestione per la situazione Covid e il Comune ha quindi prescritto all’organizzatore che «dovrà garantire che l’evento aggregativo sia svolto in conformità con le disposizioni nazionali, regionali e/o comunali in tema di emergenza sanitaria per il contenimento della diffusione del covid-19 vigenti al momento dello svolgimento dell’evento, con particolare riferimento alle regole di comportamento dei partecipanti e degli organizzatori». È possibile quindi che sia obbligatorio l’uso delle mascherine anche all’esterno nel luogo della manifestazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top