Il Planetario Civico Ulrico Hoepli

Un luogo magico dove osservare le stelle a Milano

Donato da Ulrico Hoepli, fondatore dell’omonima casa editrice, nel 1929, da cui prende il nome, il Planetario Civico Ulrico Hoepli di Milano è il più antico e grande d’Italia.

L’edificio fu progettato e costruito dall’architetto Piero Portaluppi in stile neoclassico all’interno dei giardini di porta venezia, oggi giardini pubblici indro montanelli e venne inaugurato il 20 maggio 1930. A quei tempi la direzione scientifica era affidata a Cesare Lombardi, che durante la seconda guerra mondiale smontò lo strumento planetario e lo nascose nella chiesa del manicomio di Limbiate per salvarlo dai bombardamenti. Per questo gli venne riconosciuta l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica.

Tra il 1954 e il 1956 l’edificio rimase chiuso per ristrutturazione grazie alle risorse economiche il rivestimento di tela usato come schermo di proiezione venne sostituito da quello attuale costituito da pannelli di metallo che, alla base della cupola, riproducono le sagome degli edifici all’orizzonte di Milano come apparivano negli anni ’30.

Negli anni venne poi aggiornato lo strumento con il più nuovo Zeiss IV e vennero aggiunti, grazie all’avvento delle nuove tecnologie, sistemi di proiezione di immagini e di un impianto audio, senza però abbandonare la filosofia del conferenziere dal vivo che permettono il contatto reale con il pubblico.

Nel 2016 Associazione LOfficina ha in concessione la gestione e il suo staff si occupa di  cura quindi la programmazione degli appuntamenti rivolti al pubblico, la progettazione di nuove attività, la conduzione di tutte le proposte scolastiche e la conduzione di alcuni degli appuntamenti pubblici oltre che la manutenzione tecnica del planetario.

Sono diverse le proposte a disposizione e tra queste si segnalano “l’osservazione guidata” tra le stelle, le  attività per i ragazzi come “il club dei giovani astronomi” o conferenze a tema, oltre che appuntamenti per eventi speciali. Per acquistare i biglietti in prevendita è possibile visitare il sito con tutte le date degli eventi e per partecipare è necessario il green pass rafforzato come da nuove disposizioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top