Il Grand Tour in Italia con Camera con vista di Forster

Firenze e Roma costituivano tappe irrinunciabili nell'itinerario del celebre Grand Tour, che portava nel Bel Paese l'aristocrazia Europea del diciassettesimo secolo. Le scopriamo insieme ai protagonisti del romanzo.

Nel bel mezzo di un’estate italiana, che cerca di far dimenticare le sofferenze del lunghissimo inverno che abbiamo affrontato, non possiamo non parlare di vacanze. Il Bel Paese si conferma una delle mete preferite dai turisti stranieri e, vuoi per le restrizioni sanitarie, vuoi per esigenze nuove e desideri di riscoperta, anche gli italiani hanno preferito rimanere ‘a casa’, godendo delle meraviglie dello stivale più amato al mondo!

Spiagge, laghi, montagna e soprattutto città d’arte, sono state prese d’assalto da turisti, visitatori, pendolari, alla ricerca di sole, mare, frescura, ma più di tutto relax, tranquillità e quella sensazione di leggerezza che solo un luogo di vacanza sa concedere.

Oggi, però, mi piacerebbe, con voi, unire vacanze e libri, ma come? Facile, andremo in vacanza attraverso un celebre romanzo, Camera con vista dello scrittore inglese E.M. Forster, e con i protagonisti affronteremo il grandioso Grand Tour, tappa fissa per l’aristocrazia Europea del diciassettesimo con destinazione l’Italia, che aveva come obiettivo nuove conoscenze, arricchimento personale e culturale.

Ringrazio una mia carissima amica, con la quale condivido anche la passione per la lettura, ed è proprio con lei che ho discusso di questo romanzo adorando il suo punto di vista e il suo supporto! Grazie Ade.

Lucy Honeychurch, giovane ragazza inglese e sua cugina, Charlotte Bartlett, viaggiano in Italia insieme per il Grand Tour, e noi le incontriamo a Firenze, precisamente alla pensione Bertolini che ospita anche altri turisti inglesi. Un disguido impedisce alle donne di soggiornare nella tanto sperata camera con vista sull’Arno ma la gentilezza di altri due ospiti concede alle protagoniste quella privilegiata camera.

La giovanissima Lucy amerà Firenze e la sua bellezza unica, i palazzi Storici, i vicoletti, l’architettura, l’arte e la storia che si respira in città, ma Lucy sarà attenta ad apprezzare anche lo stile di vita italiano, l’armoniosità del linguaggio, e tutto quello che la circonderà portando con sè un bagaglio colmo di nuove cose.

L’incontro con i signori Emerson, padre e figlio, così lontani dal suo mondo, dal suo modo di pensare e agire, lasceranno in Lucy segni indelebili che cambieranno il suo sguardo sulla realtà, e anche la sua vita.

Dopo la splendida Firenze, con le sue campagne amene e gli angoli di paradiso che solo in quella zona di Italia si possono incontrare, le due donne si recheranno nella maestosa Roma, sosta imprescindibile in quel periodo storico ove la riscoperta del patrimonio archeologico italiano e il desiderio di imitazione coinvolgevano tutti i campi della cultura Europea.

Roma sarà una nuova scoperta, con l’arrivo di nuovi personaggi che si inseriranno in un puzzle in evoluzione. Il ritorno in patria, il fidanzamento convenzionale, che rispondeva alle esigenze sociali del tempo, la limitatezza dei modi di fare, dei pensieri, delle convenzioni, lasceranno in Lucy un desiderio di cambiamento che troverà ragione nel primo e vero innamoramento della giovane.

La possibilità, davvero unica, di poter conoscere tanta gente diversa, ampliando i propri orizzonti, avendo la preziosa occasione di conoscere nuovi e diversi punti di vista.

Un romanzo davvero bello, con una trasposizione cinematografica di tutto rispetto, Helena Bonham Carter, Maggie Smith e Judi Dench e gli altri attori hanno dato vita ad un film bellissimo che si è aggiudicato tre premi Oscar nel 1987, ed essendo una fan di Harry Potter ho apprezzato ancora di più questo film!

Un romanzo da portare sicuramente sotto l’ombrellone ma, anche, in giro per i vicoli che si intersecano tra Palazzo Vecchio, Santa Croce, il Lungarno e tanto altro, magari ripercorrendoli seguendo gli itinerari dei protagonisti.

Buona lettura a tutti, e buone vacanze!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top