Giornata mondiale del turismo, oltre la crisi

Ledizione 2021 ruota intorno al concetto di approccio inclusivo, che richiama, come nel magistero di Papa Francesco, a uneconomia rispettosa ed equa, al benessere sociale ed economico di tutta lumanit, allopportunit per ciascuno di uno sviluppo integrale.

Il 27 settembre si celebra la 42a Giornata Mondiale del Turismo, ricorrenza istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1979. In vista della 42a edizione, l’Organizzazione Mondiale del Turismo ha individuato l’«approccio inclusivo al turismo» quale tema centrale e linea guida per tutti gli eventi e le iniziative del 2021, anno ricco di cambiamenti e di stravolgimenti che hanno investito anche il mondo turistico. Ruota intorno a questo concetto il messaggio del Dicastero Vaticano per lo Sviluppo umano integrale. L’approccio inclusivo richiama, come nel magistero di Papa Francesco, a un’economia rispettosa ed equa, al benessere sociale ed economico di tutta l’umanità, all’opportunità per ciascuno di uno sviluppo integrale. Il cardinale prefetto Peter Turkson ha dichiarato che «Non si può tornare, dopo la pandemia, alle medesime false sicurezza delle strutture precedenti; abbiamo bisogno di sistemi accessibili e rispondenti alle necessità basilari della vita che sono terra, casa e lavoro. È questo il genere di crescita e sviluppo che il Dicastero intende promuovere per la Giornata».

La pandemia ha avuto un grave impatto sulle imprese e sui lavoratori del settore turistico, specie i part-time e a bassa retribuzione, pertanto la giornata si focalizzerà sul valore della persona e della dignità umana, oltre la burocrazia, le statistiche e i numeri dell’economia turistica. La pandemia ci ha insegnato che abbiamo un destino comune e che occorre resistere alle tentazioni dell’individualismo e del nazionalismo della società contemporanea. Questi vezzi fomentano un’economia malata che permette a poche persone di possedere patrimoni sterminati, con modelli di produzione e di consumo che distruggono il pianeta. Da qui, in occasione della Giornata Mondiale, l’incoraggiamento e l’appello del Dicastero. L’incoraggiamento è ad un turismo che permetta l’incontro di persone e territori coerenti con stili di vita rispettosi degli altri e del pianeta. L’appello è ai responsabili della custodia del turismo perché collaborino con le autorità locali nel favorire una attività turistica che promuova un’economia giusta e inclusiva, nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente.

Un esempio concreto di sviluppo inclusivo è quello generatosi intorno ai tanti casi di disagio che la pandemia ha causato, da parte di coloro che in questo periodo critico hanno sostenuto materialmente e spiritualmente le persone in difficoltà economica a causa della sospensione delle attività turistiche.

La Giornata Mondiale del Turismo si conferma una delle ricorrenze più attese e importanti a livello internazionale. L’edizione 2021 si pone l’obiettivo di evidenziare l’importanza del turismo nel mondo del lavoro e delle opportunità, con particolare attenzione dedicata al processo di inclusione delle fasce della popolazione più deboli. La Giornata del Turismo celebrerà esclusivamente il turismo sostenibile, inteso come pratica in grado di promuovere la crescita economica di un territorio valorizzandone unicità e integrità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top