Elezioni 2021: chi Gaetano Manfredi, il nuovo primo cittadino

Ingegnere, docente universitario, ex rettore della Federico II e ora anche sindaco

Una figura accademica e istituzionale quella del nuovo eletto a sindaco della città di Napoli, già ampiamente conosciuto dai napoletani per mansioni e compiti, di rilevante importanza, svolti in precedenza. Insomma, il nome Manfredi non è nuovo ai cittadini, anche a quelli che di politica non si sono mai interessati. Manfredi è infatti noto per essere stato il rettore della Federico II, l’università più grande e più antica del Mezzogiorno, dal 1 gennaio 2014 al 13 febbraio 2021. 

Nasce il 4 gennaio del 1964 a Ottaviano, in provincia di Napoli, ma passa la sua adolescenza e compie i suoi studi a Nola, dove frequenta il liceo classico. Dopo aver conseguito la maturità classica, si laurea con 110L alla facoltà di ingegneria civile presso la Federico II, a 24 anni; nel 1998 gli viene inoltre affidata la cattedra di tecniche delle costruzioni sempre presso l’ateneo federiciano. Vanta circa 500 pubblicazioni in tutto il suo curriculum. 

Passa gran parte della sua vita, e della sua carriera, a contatto con l’istituzione universitaria: nel 2015 viene infatti nominato presidente della CRUI, Conferenza dei rettori delle università italiane, in seguito ovviamente alla nomina di rettore della Federico II, che ricordiamo essere avvenuta nel 2014. Inoltre, nel 2018 viene riconfermato presidente della Conferenza. Durante il governo Conte II, nel 2019, è chiamato a rivestire la carica di ministro dell’Università e della Ricerca; nel 2006 aveva già svolto un ruolo di consigliere tecnico in un ministero, durante il secondo Governo Prodi, al fianco del ministro per le Riforme e la Pubblica Amministrazione Luigi Nicolais, suo ex compagno di università. 

Oltre a essere ingegnere, docente, ex rettore e ministro, attualmente 25esimo sindaco della città partenopea, Manfredi è figlio, fratello, padre e marito. Sin dall’infanzia nella sua famiglia si masticava la politica: suo padre, l’ingegnere Gianfranco, è stato un consigliere comunale a Nola mentre suo fratello Massimiliano, già parlamentare, fa parte del consiglio regionale della Campania. E’ marito del medico Cettina Del Piano, attualmente occupata in nutrizione artificiale presso l’ospedale di Nola, sua compagna dai tempi del liceo, dalla cui unione è nata Sveva, laureanda in economia alla Bocconi di Milano. 

Una figura mite e diplomatica quella di Manfredi, alla base del cui consenso politico si erge la coalizione di centrosinistra, tra Pd e M5S, e il sostegno di ben 13 liste, su 32 presentatesi alla tornata elettorale: uomo «di grandi valori», come afferma la Del Piano, ha deciso di candidarsi impegnandosi sul fronte economico, per salvare la città di Napoli da quello che sembra essere un imminente dissesto finanziario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top