Confcommercio Milano crea una petizione per fermare i no green pass

Le manifestazioni continuano per il quindicesimo sabato e la citt prova una manovra pacifica

Oggi il sindaco di Milano Giuseppe Sala si è dichiarato d’accordo all’appello creato da CONFCOMMERCIO e diffuso su change.org contro le manifestazione dei no green pass che ormai da 15 sabati di fila stanno bloccando la città impedendo il regolare svolgimento delle professioni dei negozianti, oltre che ai disagi causati ai cittadini. Si è invece dichiarato contrario ad una contromanifestazione «Tanti segnalano anche la possibilità di fare una contromanifestazione su cui ho più perplessità, evitiamo ulteriori tensioni, non mi sembra il caso in questo momento».

Nella petizione si legge «Milano vuole far sentire la voce pacifica ma ferma della grande maggioranza dei propri cittadini che non condivide la paralisi ogni sabato della città per cortei ripetitivi che spesso non rispettano le regole creando disagi crescenti e rischi per la collettività».

Il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli aggiunge «La probabile estensione dell’emergenza sanitaria dimostra che la pandemia resta ancora un problema aperto e una fonte di preoccupazione. Proprio per questo è fondamentale ricordare che è il Covid il nemico comune e non le soluzioni per combatterlo. La petizione che, come Confcommercio Milano, abbiamo voluto lanciare è un appello forte alla responsabilità da parte di tutti, nel rispetto della libertà di tutti. Dopo un anno e mezzo drammatico Milano, e il nostro Paese, hanno assoluto bisogno di tornare a crescere in sicurezza. Tutti insieme per il bene comune e per la libertà".

Nel frattempo uno dei manifestati che era stato arrestato nella manifestazione del 23 ottobre è stato condannato a 11 mesi e 10 giorni. L’uomo aveva già dei precedenti ed era stato preso dopo aver tentato di deviare il percorso non autorizzato verso la Camera del Lavoro ferendo un agente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top