Classifica sindaci Sole24ore: Mastella nella Top Ten.

Come tutti gli anni il popolare quotidiani rende nota la classifica di gradimento dei sindaci d’Italia. Exploit Mastella e costante debacle per De Magistris.

Pubblicata ieri ad opera dell’autorevole quotidiano politico-economico, il Sole24ore la classifica di gradimento dei primi cittadini italiani.

Come in tutte le classifiche che si ripetono con precisa cadenza annuale non mancano le sorprese con alcuni sindaci che vedono in progressiva ascesa il loro consenso e altri che invece assistono a un vero e proprio tracollo della loro popolarità .

Per quanto classifiche di questo tipo lasciano  un po’ il tempo che trovano, perché a fare la differenza rimangono pur sempre le urne elettorali, è innegabile che suscitano interesse almeno come termometro della percezione pubblica dell’operato amministrativo di chi si trova al vertice dei Comuni.

 

Classifica di gradimento dei sindaci: il podio e la classifica.

Come per ogni gara esiste un podio, anche in questo caso si può evocare l’immagine del podio per contrassegnare i migliori risultati di gradimento ottenuti dei personaggi politici coinvolti.

Al gradino più alto, quindi, vincitore nella quantità dei consensi ottenuti troviamo il sindaco di Bari Antonio De Caro,  mentre al secondo posto c’è il sindaco di Venezia  Luigi Brugnaro e al terzo Giorgio  Gori, sindaco di Bergamo. Prima donna in classifica è il sindaco del centro-sinistra di Ancona Valeria Mancinelli.

Per quanta riguarda le grandi città,  risultati sostanzialmente deludenti per Giuseppe  Sala, sindaco di Milano  e ancora peggio Virginia Raggi e Chiara Appendino le 2 pentastellate al vertice rispettivamente dei Comuni di Roma e Torino, che  si classificano solo al 94esimo posto. Per quanto attiene alla prima, tuttavia,  l’emorragia continui di consensi, che l’aveva contraddistinta fin dalla  sua elezione, sembra arrestarsi con il recupero di 5 punti percentuali di gradimento che comunque non gli consentono di migliorare la classifica confermandosi ancora  agli ultimi posti.

Particolarmente penalizzata dal consenso sono i sindaci siciliani con l’ultimo posto in classifica del sindaco di Catania Salvo Pogliese e con il pessimo piazzamento di Leoluca Orlando, sindaco di Palermo,al 102esimo posto.

Venendo alla Campania al vero e proprio exploit di Clemente Mastella, sindaco di Benevento, che entra a pieno titolo nella top ten nazionale guadagnandosi il 6 posto con il robusto 59,5% di consensi, fa da contraltare la progressiva e continua discesa del Sindaco De Magistris che continuando a perdere consensi si avvicina sempre di più al fondo della classifica attestandosi come penultimo al 104esimo posto.

Il record della perdita di consensi spetta proprio al sindaco del capoluogo campano, ormai giunto ai titoli di coda della sua esperienza amministrativa, che dal 2016 in poi ha visto letteralmente evaporare i suoi consensi passati dal 66,9 per cento al 35 per cento.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top