Citylife Milano

Tra archistar e citt del futuro

Il complesso di Citylife fa parte del progetto di riqualificazione della  ex fiera Milano, dopo il suo trasferimento a Rho-Pero. Le aree liberate, che contavano una superficie totale di 255.000 mq, sono state oggetto di una gara internazionale vinta nel luglio 2004 dal consorzio composto da Generali Properties S.p.A., Gruppo Ras, Progestim S.p.A., Lamaro Appalti S.p.A. e Gruppo Lar, dal quale poi è stata costituita la società citylife  controllata dal Gruppo Generali e partecipata da Allianz.

Alla progettazione del quartiere partecipano tre archistar, architetti di fama internazionale, Arata Isozaki, Daniel Libeskind e Zaha Hadid. La realizzazione del progetto iniziò nel 2007, quando cominciarono a demolire la vecchia fiera e delle strutture presenti lasciando i caselli dell’ingresso storico e l’ex Palazzetto dello Sport del 1925, oggi Palazzo delle Scintille. I lavori avrebbero dovuto essere completati nel 2015 in concomitanza dell’Expo, ma subirono inevitabilmente diversi ritardi. Ad oggi il quartiere è quasi completato e presenta le tre torri, Il Dritto, cioè la Torre Isozaki, con i suoi 50 piani è alto 209 m, secondo grattacielo più alto d’Italia, Lo Storto, come viene indicata la Torre Hadid e, il Curvo, quella di Libeskind, simbolo della zona. Inoltre sono presenti gli edifici residenziali realizzati da Libeskind e Hadid,  lo shopping district e il parco circostante. Nel 2021 è partita la costruzione dell’ultimo edificio firmato dallo studio di architettura danese Big Bjarke Ingels Group, che sarà di altezza inferiore rispetto ai grattacieli e andrà a creare un'ampia area verde.

Il quartiere ha decisamente cambiato lo skyline della città, ma ha anche riedificato un’area dismessa creando uno spazio che si preoccupa della sostenibilità. Infatti, grazie alla creazione di un parcheggio coperto sotto tutta la zona allo scopo di evitare il passaggio delle auto nelle aree desinate a parco, è stato creato un quartiere totalmente pedonale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top