Campania, Renzi - Salvini: è sfida a distanza

La Regione si prepara alle amministrative, mentre i leader politici scaldano i motori.

Le elezioni amministrative a Napoli sono ormai prossime. I cittadini voteranno per il rinnovo del Consiglio comunale, dopo dieci anni di governo cittadino targato De Magistris. Le fratture tra partiti appartenenti a schieramenti diversi appare scontata. Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, nel corso della presentazione del suo nuovo libro Controcorrente, svoltasi a Napoli, è ritornato a discutere della situazione politica del paese. L’ex Presidente del Consiglio non ha risparmiato critiche al leader in pectore del Movimento Cinque Stelle: «Alle vedove inconsolabili di Conte voglio dire una volta e per tutte che Conte è andato a casa perché non era capace. Perché con il consenso che aveva è peggio che avere il biglietto della lotteria. Se si è fatto mandare a casa da chi aveva il 2% non era capace. Punto». Renzi ha, poi, risposto ad una domanda su chi avesse la guida nel rapporto tra Casalino, portavoce di Palazzo Chigi e l’ex premier: «Io dico che tra Conte e Casalino guidava Casalino, tanto è vero che è andato a sbattere. Lo incontrai: gentile, carino, con la pochette, e dopo tre giorni spara a zero su di me sul Corriere della Sera. La verità è che Casalino, che è l'ispiratore del contismo, ancora oggi è uno degli oggetti dello scontro Conte-Grillo».

Il segretario della Lega, Matteo Salvini, ospite a Battipaglia parla della competizione elettorale campana: «Sono particolarmente orgoglioso di avere un uomo della Lega candidato sindaco a Caserta e ringrazio Gianpiero Zinzi. Sono orgogliosamente qui in Campania, nella sede di via Adige, mentre altri partiti spariscono. La Lega apre la prima sede importante nel salernitano. Sarà un punto di ascolto e di incontro per allevatori, imprenditori e commercianti che vogliono bene alla Campania ed all'Italia». L’ex ministro dell’Interno ha assicurato che a Napoli il centrodestra sosterrà compattamente il magistrato Catello Maresca. I due principali candidati, Gaetano Manfredi e Catello Maresca, sono stati protagonisti di un simpatico sipario: i due contendenti per la poltrona di sindaco, nei giorni passati, si sono incontrati per caso a Napoli e non hanno incrociato gli sguardi. Maresca ha salutato lo staff dell’avversario presso una zona di ristoro, ignorando Manfredi che resta impassibile. La posta in gioco è alta, tra tensione ed aspettative dei candidati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie
Com

Commenta

Top