Campania, migliorano i dati relativi al Covid

A Napoli tamponi gratis alla stazione Centrale. Le isole di Ischia e Procida ufficialmente “covid free”.

La Campania mostra dati positivi nell’azione di contrasto al Covid 19. La gestione della pandemia, all’interno del territorio regionale segna un tasso d’incidenza pari al 4,7% contro il 6% delle scorse settimane. La ripartenza è prossima, dati i cali delle ospedalizzazioni e dei pazienti ricoverati in terapia intensiva. Ripartono i flussi turistici per Ischia e Procida dove, nel weekend appena trascorso, sono sbarcati migliaia di viaggiatori che hanno affollato spiagge e ristoranti delle due isole dichiarate ufficialmente “covid free” grazie alle campagne vaccinali di massa. Ad Ischia, in particolare, nel fine settimana appena trascorso, sono sbarcati 14.000 passeggeri e 2100 veicoli nei due porti di Ischia e Casamicciola secondo i dati elaborati dalla autorità marittima. Procida, secondo i dati forniti dalla capitaneria di porto, ha visto lo sbarco di oltre 6.000 passeggeri: oltre il triplo del corrispondente fine settimana del maggio 2020. Sull’ isola si sono registrati problemi per la mancanza di posti a bordo di navi ed aliscafi in partenza per la terraferma, per il concentrarsi delle richieste dei ritorni e delle corse in serata. Attualmente, infatti, navi ed aliscafi possono accogliere a bordo il 50% dei passeggeri trasportabili secondo le normative anti covid in vigore. 

La città di Napoli, in collaborazione con la Croce Rossa, offre ai cittadini la possibilità di effettuare gratuitamente il tampone antigenico. Lo stand è stato allestito nello spazio antistante l'ingresso della stazione Centrale con il supporto di Ferrovie dello Stato, che ha messo a disposizione gratuitamente gli spazi. La postazione è operativa 7 giorni su 7, dalle 10.30 alle 14.30, fino al 30 settembre e non è necessaria la prenotazione né la prescrizione medica. L'iniziativa si colloca nell'ambito del progetto 'Increasing Covid-19 Mobile Testing Capacities' è finanziato dalla Commissione Europea con 35 milioni di euro, per sette Paesi, tra cui l'Italia. Il servizio è gestito dalla Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa con lo scopo di potenziare l'attività di screening della popolazione più vulnerabile nei Paesi maggiormente colpiti dall'emergenza sanitaria da COVID-19. La Croce Rossa stima di poter effettuare tra i 300 e i 400 tamponi antigenici al giorno ma è pronta ad aumentare l'attività in caso di necessità. ''E' un segnale importante che diamo alla comunità - ha detto Paolo Monorchio, presidente del Comitato Napoli della CRI - per consentire anche ai più fragili, ai più vulnerabili, a quanti non hanno la possibilità di spendere soldi di poter fare il tampone''. I risultati dei tamponi effettuati presso lo stand della Croce Rossa saranno inseriti anche sulla piattaforma regionale, così da poter completare il percorso di assistenza degli eventuali positivi. Il contrasto alla pandemia segna una tappa decisiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie
Com

Commenta

Top