Cagnolino salvato dalla polizia

L uomo lo teneva nella tasca a testa in gi

È stato salvato e adesso potrà crescere al sicuro, il cagnolino che oggi era trasportato da un uomo

tunisino di 31 anni che lo teneva nella tasca sotto il giubbotto a testa in giù rendendogli difficile la respirazione. Appena visti gli agenti della questura di Milano ha accelerato il passo, ma era stato fermato per un normale controllo in via Urbino, zona Comasina. L’agente ha subito notato un rigonfiamento sotto la giacca e grazie alla sua attenzione hanno potuto capire cosa fosse. Il cane di meno di un mese rischiava di soffocare, così sono state chieste spiegazioni. L’uomo si è giustificato dicendo che voleva fare un regalo al figlio e che non stava facendo nulla di male. È stato poi accompagnato in questura e denunciato a piede libero di maltrattamento di animali.

Il cucciolo è stato sequestrato e dopo averlo portato anche lui in questura al caldo è stato visitato dal veterinario del canile comunale e verrà adottato dalla poliziotta che l’ha salvato, solo dopo che avrà compiuto i due mesi come previsto dalla legge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top