Aumentano i posti per i malati Covid in Lombardia

Gli ospedali si riorganizzano per evitare la zona gialla, ma il trend in aumento

Regione Lombardia tenta di allontanare la zona gialla, aumentando i posti letto riservati ai malati Covid negli ospedali. Per scongiurare la soglia del 15%, percentuale di allerta per la zona gialla, passa, così, da 1003 posti letto occupati in area medica, a 1192 posti letto, con un incremento di 189 unità.

L’assessorato al Welfare ha comunicato che «nell’ambito della riorganizzazione ospedaliera per affrontare la crescita dei contagi ha aumentato il numero di posti letto a disposizione per il ricovero dei pazienti Covid in area medica portandoli a 7945. La Regione innalza così il numero di posti letto a disposizione ogni 100mila abitanti da 66,7 a 79,2 e si allinea maggiormente ai dati comunicati dalle altre Regioni e alla media nazionale, che rimane comunque più alta a 99,8».

Fanno, inoltre,  sapere che si tratta di una riorganizzazione ospedaliera modulata su diversi livelli di allerta  in modo da ridisegnare il numero dei posti letto che effettivamente potrebbero essere messi a disposizione e tenendo in considerazione il personale necessario alla cura dei pazienti ricoverati.

Si allontana leggermente dalle previsioni che qualche giorno fa la davano in zona gialla per Natale a causa del trend in crescita.

Secondo l’ultimo monitoraggio Agenas, aggiornato al 5 dicembre, è salita al 10% a livello nazionale la percentuale dei posti letto occupati da pazienti Covid nei reparti ospedalieri in area medica, mentre la percentuale dei ricoveri ordinari aumenta in sette regioni: 

  • Abruzzo al 9%
  • Calabria al 15% che è valore limite per il passaggio in giallo
  • Emilia Romagna al 9%
  • Friuli Venezia Giulia al 23%
  • la Pa di Trento al 11%
  • Piemonte all'8%
  • Sardegna al 5%
  • calano in Valle d'Aosta al 21%. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top