7.4 C
Napoli

Ariano Irpino, caos per il concorso: ingorghi stradali e ore di attesa

In tremila per 35 posti al bando del comune di Avellino per l’assunzione a tempo indeterminato di 35 figure professionali.

Published:

Ingorghi stradali, ore di attesa, prove svolte a notte fonda, proteste a non finire e l’intervento della polizia: è finito nel caos il concorso bandito dal comune di Avellino per l’assunzione a tempo indeterminato di 35 figure professionali, variamente inquadrate, cui hanno partecipato tremila concorrenti.

La prova, articolata su sei tipi di test per altrettante figure professionali, si è svolta presso il Centro congressi di Ariano Irpino dove, a causa della scarsità dei parcheggi, fin dalle prime ore del mattino di ieri si sono verificati blocchi quasi totali della circolazione sulla provinciale che conduce a contrada Casone.

Molti concorrenti hanno abbandonato le auto a qualche chilometro di distanza e se la sono fatta a piedi. E non è andata meglio all’interno della sede, dove ci sono stati problemi e disagi a causa della scarsità di servizi igienici.

Contestate da molti partecipanti, poi, le modalità di svolgimento della prima prova, cominciata con tre ore di ritardo. Le proteste hanno indotto la commissione esaminatrice ad annullare la prova. Le altre cinque, invece, si sono concluse dopo la mezzanotte.

La prova, per un posto disponibile, riservata a concorrenti delle cosiddette categorie protette, convocata alle 16.30, è iniziata alle 23:00.

Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, che ha affidato la gestione del concorso a una società privata, in una nota si dice “impegnato a ricercare cause e responsabilità” dei disservizi e annuncia querele nei confronti di alcuni partecipanti alla prima prova, definiti “sabotatori“.

Su quanto accaduto indagano gli agenti del Commissariato di Ariano Irpino che hanno raccolto elementi e testimonianze per ricostruire quanto accaduto e le eventuali responsabilità. Al momento nessuna formale denuncia risulta presentata.

RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania
placeholder text

Related articles

Recent articles