7.4 C
Napoli

Soldi e regali dal Qatar per parlare bene dei Mondiali. Fermato ex eurodeputato del Pd

Presunta "organizzazione criminale infiltrata nel cuore del Parlamento".

Published:

Si tratta di un’inchiesta choc: mazzette per influenzare le decisioni del Parlamento europeo e della Confederazione sindacale internazionale (Ituc), la più importante federazione sindacale del mondo. Coinvolti anche l’ex eurodeputato del Pd, Antonio Panzeri e Luca Visentini, segretario generale di Ituc.

Questi sono stati fermati dalla polizia belga in quanto accusati di presunti reati, quali corruzione, associazione a delinquere e riciclaggio di denaro.

Effettuate 14 perquisizioni domiciliari a Bruxelles.

Il quotidiano Le Soir parla di de

Si sospetta che un Paese del Golfo, l’accusa non menziona proprio il Qatar, abbia tentato di influenzare le decisioni economiche e politiche del Parlamento Ue.

Ma secondo varie fonti sembra che le mazzette siano arrivate da Doha, in Qatar.

L’obiettivo: far parlare bene dei Mondiali di calcio.

Questo per difendersi dalle pesanti accuse relative alla violazione di diritti umani e alla sfruttamento dei lavoratori.

Oltre a Panzeri e Visentini, sono stati fermati un direttore di una Ong e un assistente parlamentare europeo. Anche questi ultimi, secondo le fonti, due sarebbero italiani.
In base alla legge del Belgio, gli accusati entro 24 ore possono essere portate davanti a un tribunale, con il giudice che può eventualmente ordinarne l’arresto.
RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania
placeholder text

Related articles

Recent articles