7.4 C
Napoli

Miano: sospesa su un cornicione a 30 metri, si salva una ragazza che tenta il suicidio

Un maresciallo dei Carabinieri donna riesce a parlare e tranquillizzare una giovane 20enne disperata.

Published:

La scorsa notte, alcuni passanti nel quartiere di Miano hanno visto una giovane piangere, seduta su un cornicione a 30 metri di altezza.

Viene subito chiamato il 112, mentre si cerca di avvicinare la ragazza, che non vuole parlare e continua a piangere. Si teme che la 20enne voglia lanciarsi, con la volontà di farla finita.

La ragazza resta in bilico su dieci centimetri di marmo, sospesi su uno strapiombo di circa 30 metri lungo Via Nuova San Rocco. Intanto la folla aumenta e arrivano anche i carabinieri della stazione di Capodimonte.

Le forze dell’ordine si avvicinano alla ragazza che grida di stare lontani. Uno di loro, un maresciallo, donna anche lei, prova a parlarle. Con parole dolci la tranquillizza e lentamente, con il collega,  le arriva alle spalle. Non le dà il tempo di rispondere che la agguanta, stringendola forte e portandola in salvo.

RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania
placeholder text

Related articles

Recent articles