13.1 C
Napoli

Camorra: cocaina da Colombia e Panama

Importavano cocaina da Colombia e Panama. 9 misure cautelari

Published:

Questa mattina la Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito un’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di nove persone.

Attualmente otto di queste sono sottoposte a custodia cautelare in carcere e una all’obbligo di dimora nel Comune di residenza nonché di presentazione alla p.g.

L’accusa per i nove è di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti nonché di importazione e detenzione di ingenti quantitativi di droga.

Le indagini, svolte dai finanzieri del Gruppo di Investigazione sulla Criminalità Organizzata, hanno portato alla luce un sodalizio di camorra, con base operativa in provincia di Napoli, dedito all’importazione dalla Colombia e da Panama di ingenti partite di cocaina “sintetizzata” che giungeva in Italia all’interno di merce di copertura (fertilizzante organico e caffè macinato).

Lo stupefacente veniva trasferito via mare all’interno di container.

Una volta giunta sul territorio nazionale, attraverso complessi processi chimici, la cocaina sarebbe stata estratta dal carico di copertura e dopo una miscelazione con sostanze da taglio, sarebbe stata immessa nel mercato clandestino napoletano.

L’importazione di droga avveniva grazie a società create ad hoc per dissimulare gli illeciti traffici.

RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania
placeholder text

Related articles

Recent articles