13.1 C
Napoli

Casertano: Uomo ucciso davanti alla moglie

L'accoltellatore si giustifica: "volevo difendere mio figlio".

Published:

Luigi Izzoun barbiere di 38 anni, è la vittima dell’omicidio avvenuto nella notte a Castel Volturno.

Questi i fatti secondo le ricostruzioni delle forze dell’ordine.

Izzo, appena rientrato nella tarda serata era nei pressi della sua abitazione intento ad aprire il cancello, quando è stato raggiunto dal 27enne con il quale in precedenza aveva litigato e da suo padre, che lo attendevano in auto poco distanti dalla casa dell’uomo.

Il primo a scendere dall’auto è stato il genitore del 27enne, che aveva con se un coltello da cucina preso poco prima di scendere dalla sua abitazione. Lo segue poco dopo il figlio, nasce un nuovo diverbio che sfocia in breve tempo in un’aggressione, l’uomo sferra almeno quattro coltellate sul corpo di Izzo che cade in terra morente.

Tradotto nella Caserma dei Carabinieri di Santa Maria Capua Veterel’uomo confessa dinanzi al Sostituto Procuratore Annalisa Imparatole sue evidenti responsabilità.

Ma quello che turba, lasciando perplessi i presenti, è l’assurda spiegazione ” l’ho fatto per difendere mio figlio“, come se questo fosse un valido motivo. Con lui in Caserma anche il figlio 27enne sposato e padre di due figli. Il magistrato a breve, dovrà decidere se disporre il fermo del papà del 27enne o di entrambi.

La Vittima, che non ha avuto modo alcuno di difendersi perché disarmato; lascia una moglie e tre bambini.

RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania
placeholder text

Related articles

Recent articles