13.5 C
Napoli

La Madonna si inchina al boss. Arrestati

Sequestrati beni per 30 milioni, blitz dei carabinieri e DIA nel Napoletano.

Published:

Documentato anche l’“inchino” della statua della Madonna davanti alla villa del boss. Il video è stato inserito nel fascicolo riguardante le indagini sul clan “Sangermano“, organizzazione malavitosa che fa affari illeciti nel Napoletano, nell’agro nolano, ma anche in una parte della provincia di Avellino.

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e la DIA, coordinati dalla DDA, hanno notificato ben 25 misure cautelari nei confronti dei presunti appartenenti al clan.

Tra i destinatari anche i vertici del clan Agostino e Nicola Sangermano, di 42 e 44 anni.

I reati di cui sono accusati sono molteplici: associazione di tipo mafioso, estorsione, trasferimento fraudolento di valori, illecita concorrenza, usura, autoriciclaggio e porto e detenzione illegale di armi comuni da sparo, quest’ultimi reati aggravati dalle finalità e modalità mafiose.

I carabinieri hanno notificato anche un sequestro, da 30 milioni di euro, riguardanti terreni e fabbricati, società, autovetture e rapporti finanziari.

RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania
placeholder text

Related articles

Recent articles