13.1 C
Napoli

Disastro ambientale: 12 “datterai” condannati

Published:

In dodici sono i “datterai” accusati dagli inquirenti di avere provocato “alterazioni irreversibili dell’ecosistema marino e del sistema costiero, danni permanenti dovuti all’escavazione ed all’asportazione di interi pezzi di roccia frammentata, morte di milioni di organismi e micro-organismi“.

Questi sono stati condannati, giovedì scorso 27 ottobre dal Tribunale di Torre Annunziata (Napoli), a 6 e 3 anni di reclusione.


Il gup Fernanda Iannone ha ritenuto sussistente il reato di disastro ambientale.

Lo scorso luglio il sostituto procuratore Antonio Barba e il procuratore aggiunto Pierpaolo Filippelli avevano chiesto pene tra 12 e 4 anni. La sentenza di primo grado arriva al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato e dopo la maxi inchiesta della Procura e della Capitaneria di Porto. Contemplato dal giudice anche il risarcimento delle parti civili. Le motivazioni della sentenza saranno rese note entro 90 giorni.

RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania
placeholder text

Related articles

Recent articles