13.1 C
Napoli

Blitz nella caserma di Asso, catturato il carabiniere che ha sparato al suo comandante

Alle 5,40 gli uomini dei reparti speciali hanno fatto irruzione e catturato Antonio Milia.

Published:

Dodici ore di follia, Milia, entrato in caserma armato, ha esploso diversi colpi barricandosi in caserma.

Pare che la sua azione sia stata contro il comandante della stazione, chiedi teme sia stato ucciso. Alle 5,40 dopo dodici ore di trattativa, gli.uomini dei reparti speciali hanno fatto irruzione nella stazione dei carabinieri di Asso, in provincia di Como, dove appunto il carabiniere di era barricato.

Milia, ha esploso alcuni colpi d’arma da fuoco, con la propria pistola d’ordinanza, contro il Comandante di Stazione Doriano Furceri.

Nell’area operativa della Caserma non erano presenti altri Carabinieri, ma una donna militare era in una camerata e i familiari degli atri nel piano superiore, tutti al sicuro.

Il Brigadiere Milia era stato ricoverato presso il reparto di psichiatria dell’Ospedale di San Fermo della Battaglia, in provincia di Como, per problemi di disagio psicologico e successivamente era stato dimesso e messo in convalescenza per diversi mesi. Giudicato idoneo al servizio da una Commissione Medico Ospedaliera, era rientrato in servizio da alcuni giorni ed attualmente era in ferie.

Poi ieri sera il suo acting contro il suo superiore, colpito con l’arma di ordinanza. L’uomo si era poi barricato in caserma, forse in preda a idee ossessive, dopo ore di trattativa, gli uomini dell’arma sono riusciti a fare irruzione.

Ancora non sono chiare le motivazioni di questo gesto che parrebbe dettato da un’acuta crisi psichiatrica.

RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania
placeholder text

Related articles

Recent articles